Basket: XL EXTRALIGHT Poderosa Pallacanestro Montegranaro sconfitta contro Porto Sant'Elpidio per 71-82

4' di lettura 03/04/2017 - Seconda sconfitta in quattro giorni, primo ko casalingo della stagione, primo derby perso dopo cinque successi in fila. Ma soprattutto Bisceglie che torna vicina, vicinissima, a soli 2 punti di distacco con tre partite da giocare.

È una sconfitta che fa male, più di quella ad Ortona di giovedì quella nel derby contro la Malloni Porto Sant’Elpidio per la XL EXTRALIGHT®.
Un rovescio con poche attenuanti, visto che le assenze erano due per parte (Dip e Di Viccaro da una, Torresi e Lovatti dall’altra) e i gialloblu hanno inseguito dal primo all’ultimo minuto, riuscendo a tornare a contatto solo nel terzo quarto prima di sprofondare nei minuti finali del match. Non bastano un’altra grande prova di Rivali (28 punti) e l’energia di Bedetti (9 punti, 6 rimbalzi e un ottimo lavoro in difesa su Cacace e Fiorito) Troppo brutta e troppo molle per essere vera la Poderosa vista alla Bombonera, che dopo il 5-3 iniziale firmato Rizzitiello-Paesano è sempre e solo di rincorsa. Bravi anche i portoelpidiensi a scaldare subito le mani con cinque triple nel primo quarto, con un Brighi che fa subito vedere di essere in serata di grazia (tre bombe nei primi 10’, sarà 7/7 dall’arco alla fine e 37 punti totali) a spingere già in doppia cifra di vantaggio la Malloni sul 10-21 all’8’.

Ogni canestro è un parto per la Poderosa, che sprofonda presto a -14 (14-28 al 13’) ma a limitare i danni prima dell’intervallo lungo aggrappandosi a Rivali e Bedetti per chiudere sul 31-39. Il terzo quarto sembra quello del ko per i gialloblu, che subiscono subito un break di 0-12 e franano ad un -18 che sa già di resa (33-51 al 23’). Ed invece, come a Ortona, con le spalle al muro la XL EXTRALIGHT® ha un sussulto: Broglia e compagni mettono sul campo 5’ di furore agonistico e in un amen costruiscono un 17-2 che vale addirittura il -3 (50-53 al 27’ con tripla di Gueye). Nel momento di massima difficoltà, però, è ancora Brighi a togliere le castagne dal fuoco alla Malloni: una sua tripla tiene a galla i portoelpidiensi sul finire del terzo quarto (che si chiude sul 55-61), poi 11 punti in fila per aprire il quarto periodo fanno spiccare definitivamente il volo a Porto Sant’Elpidio, che sale a +17 (55-72) a 6’ dalla sirena.

La Poderosa prova ad affrettare i tempi, ma non è giornata: finisce 71-82, la ferita brucia e bisogna curarla in fretta: domenica prossima alla Bombonera sale Campli, terza a -4 dalla XL EXTRALIGHT®. Niente ansie, il primo posto è sempre gialloblu. Ma ora non si può più sbagliare.

Queste le parole di coach Ceccarelli a fine partita: “Oggi come a Ortona non abbiamo azzannato la partita come ci eravamo detti in settimana. Se poi davanti trovi giocatori che, come sempre, vengono qua senza nulla da perdere e prendono fiducia, poi sentono l’odore del sangue e tirano fuori partite nettamente al di sopra delle loro abitudini stagionali. Siamo in un momento difficile, lo si è visto già ad Ortona, e le assenze non possono fare da alibi. Dobbiamo cercare dentro noi stessi le forze per superare questo momento. Siamo ancora artefici del nostro destino e abbiamo fatto un campionato straordinario fino a quattro giorni fa. Non siamo quelli di oggi. In quattro giorni abbiamo rimesso in discussione un campionato che sembrava chiuso, abbiamo fatto tutto noi. Dobbiamo tornare sulla vecchia rotta e vincere tutte le tre partite restanti per prenderci il primo posto ripartendo dalla difesa, che è stato ciò che ci ha contraddistinto fino ad ora, portandoci ad essere la migliore non del nostro girone, ma di tutta la serie B fino a San Severo. Questa è una squadra che è stata costruita sulla difesa, se ce lo dimentichiamo facciamo un grave errore. Purtroppo nelle ultime partite lo abbiamo fatto, subendo troppi canestri facili e troppi 1 contro 1. Ma ripeto: siamo vivi e artefici del nostro destino. Abbiamo preso due cazzotti in pieno volto, sta a noi sferrare gli ultimi tre, quelli decisivi”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-04-2017 alle 09:44 sul giornale del 04 aprile 2017 - 801 letture

In questo articolo si parla di sport, poderosa montegranaro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aH8D





logoEV
logoEV