Incontro del Rotary Club Fermano-Alto Sibillini per rivendicare il ruolo della Terra di Marca

2' di lettura 30/03/2017 - Riappropriarsi di un brand (la Dieta mediterranea) che ci appartiene perché validato scientificamente nel territorio del Fermano,È stato questo il tema affrontato venerdì 24 marzo dai tre relatori invitati ad una conviviale del Rotary Club Fermano-Alto Sibillini presso Villa Serita di Penna San Giovanni.

Rivendicare un ruolo forte per la nostra Terra di Marca, riappropriarci di un brand (la Dieta mediterranea) che ci appartiene perché validato scientificamente nel territorio del fermano, pensare ad un nuovo sviluppo agricolo, turistico, commerciale, ritessere una cultura dove il rispetto della donna, il senso del convivio, quello della festa, il significato del lavoro siano i cardini da cui ripartire.
A prendere la parola, dopo introduzione del Presidente del Club: il notaio Giuseppe Di Tuoro, sono stati Lando Siliquini, medico e presidente del Laboratorio Piceno della Dieta mediterranea; Paolo Foglini, medico e vice presidente; Adolfo Leoni, giornalista – scrittore, co-fondatore del Laboratorio.
Il folto pubblico presente in sala ha ascoltato con attenzione la storia del Seven Countries Study (lo studio scientifico sviluppatosi per 31 anni in sette nazioni del mondo che ha incoronato il Fermano come la terra con meno problemi di salute grazie al suo stile di vita), quella dei personaggi che a Montegiorgio, effettuarono lo studio (il dr Ancel Keys inventore della razione K, il dr White cardiologo del presidente Eisenhower, il prof. Flaminio Fidanza nutrizionista di fama internazionale), l’impasto tra paesaggio, storia, arte e costume della gente picena come possibilità di rilancio turistico. La Dieta mediterranea è stata anche il filo rosso che ha legato le pietanze proposte per la successiva cena.
Numerose sono state le domande poste ai relatori da quanti, ignari sino ad oggi che il concetto e la stesa definizione di Dieta mediterranea di cui tanto si parla nei media siano nati da uno studio effettuato nel fermano, hanno compreso l’importanza di sviluppare e rilanciare un brand che appartiene a questa terra.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-03-2017 alle 11:30 sul giornale del 31 marzo 2017 - 574 letture

In questo articolo si parla di attualità, rotary club

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aH1U





logoEV
logoEV