Domenica 2 aprile: primo Congresso provinciale del sindacato a Fermo

usb logo 2' di lettura 29/03/2017 - L’Usb terrà domenica 2 aprile il suo primo congresso provinciale a Fermo. L’inizio dei lavori dell’incontro, organizzato presso la sede di Via Trieste 33,e che porterà all’elezione dei delegati per il congresso regionale Marche e poi nazionale del sindacato di base, è previsto alle 9,30.

Nel fermano è da poco entrato nella Rsu anche della Steat di Fermo. Al centro del dibattito il rilancio della campagna “Voglio lavoro e stato sociale”, le azioni e i programmi contro le politiche di privatizzazione del welfare, della sanità, della scuola e dell’apparato pubblico, e contro le delocalizzazioni industriali che negli ultimi anni hanno prodotto anche nel sud della regione la chiusura di centinaia di fabbriche e aziende e il licenziamento di migliaia di persone. Nel congresso si discuterà anche del presente e futuro del trasporto pubblico locale, alla luce delle prossime gare d’appalto che la Regione si appresta a indire per il settore. ”Tutto ciò è accaduto , nelle Marche e in Italia – sostiene Andrea Quaglietti, segretario regionale Usb – con la complicità dei Governi nazionali gli ultimi 30 anni, non solo di quelli recenti. Per questo il sindacato di base rilancerà anche l’iniziativa per l’attuazione nei prossimi tempi di un grande sciopero generale che coinvolga tutte le categorie”. Sul fronte organizzativo, nel congresso provinciale di domenica 2 aprile si discuterà anche della nuova fase interna, con l’Usb che “punta d una sempre più vasta confederalità sociale e alla creazione di un nuovo sindacato di massa, che unisca i lavoratori di tutti i comparti nella battaglia per la tutela e la riconquista dei diritti perduti o fortemente ridotti negli ultimi anni in Italia, a causa di un attacco al mondo del lavoro che non ha precedenti. “ Parteciperanno dirigenti sindacali, delegati Rsu delle aziende private e pubbliche del Fermano, oltre a iscritti e simpatizzanti.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-03-2017 alle 22:20 sul giornale del 31 marzo 2017 - 461 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aH1g