Calcio: ripresa degli allenamenti settimanale per la Fermana F.C. con mister Destro

4' di lettura 28/03/2017 - Concentrato come sempre, è Mister Destro a prendere la parola alla ripresa degli allenamenti dopo il pari ottenuto domenica scorsa dai canarini al cospetto dei “lupi” di Massimo Silva a Campobasso.

«Un buon punto, preso in maniera positiva alla luce di diversi fattori: primo fra tutti la settimana difficile che abbiamo avuto, con parecchi giocatori non al meglio della condizione (praticamente l’intera linea difensiva tolto Clemente in settimana non si era mai allenata), poi l’infortunio occorso durante la gara a Forò e il cambio “obbligato” per D’Angelo (cui l’arbitro fischiava sistematicamente fallo a sfavore con il rischio di innervosire la gara), per non parlare infine del terreno di gioco non ottimale, sul quale a stento si riusciva a fare più di tre passaggi e ad impostare la manovra – ha esordito il tecnico – non mi piace addurre alibi, ma in questo contesto così particolare credo abbiamo ottenuto il massimo che era possibile».

«Logico che prima di ogni partita si speri e si cerchi di vincere, poi però vanno sempre considerati anche gli avversari, i loro meriti e le situazioni di gara – ha proseguito il Mister - sicuramente se nella prima frazione avessimo fatto uno o più gol non ci sarebbe stato niente da dire e probabilmente il match si sarebbe incanalato su altri binari. Nel secondo tempo invece in una o due circostanze abbiamo rischiato qualcosa, quindi alla luce dei fatti, va bene così. Nella ripresa era infatti prevedibile che si potesse avvertire una certa stanchezza specie da parte dei giocatori che si erano allenati meno, o da chi come Misin era alla prima partita intera dopo diverso tempo, o da chi come Mandorino mancava dal rettangolo verde da molto di più. Stefano al suo esordio dopo quasi due anni ha messo ordine in mezzo facendo ciò che gli avevo chiesto. Tutti secondo me hanno comunque fatto, specie nella prima parte di gara, una buona prestazione ed è questo ciò che conta. Ognuno dei ragazzi è una risorsa e si fa trovare pronto quando c’è da dare il proprio contributo».

«Ora abbiamo davanti una settimana per recuperare energie fisiche e mentali. In questi giorni valuteremo le condizioni di Forò, speriamo di rivedere presto in gruppo anche Urbinati, mentre in avanti rientrerà Petrucci reduce dalla squalifica – il commento di Destro – guai però ad abbassare la guardia. Inizieremo sin da oggi a pensare alla gara di domenica prossima con la Vis Pesaro, una squadra che fino a pochi giorni fa era terza in classifica, che in questi mesi ha espresso un buon calcio e che ha valori importanti in tutti i reparti. Sicuramente sarà un test molto difficile».

Complimenti insomma messi da parte fino a che la matematica non dirà diversamente « Non è ancora il momento, il momento sarà quando si arriverà sul traguardo. Finchè ci sono ancora punti in palio, gli attestati di stima fanno sempre un gran piacere, ma purtroppo servono a poco e non danno punti. Io i miei ragazzi dobbiamo pensare solo e ancora a far bene – ha dichiarato con grande umiltà il tecnico – il mio obiettivo è che il gruppo resti sempre lucido e concentrato, senza farsi distrarre da ciò che si dice intorno. Capisco che l’ambiente abbia il diritto e la voglia di sognare, ma noi ad oggi dobbiamo rimanere fuori da questo entusiasmo, altrimenti si rischia di voler fare le cose in fretta. Arrivare in fretta in cima non è mai bello, bisogna arrivarci con le proprie forze e con tutta la calma necessaria perché altrimenti si rischia di cadere.

Noi non ci dobbiamo far condizionare dall'aria che si respira al di fuori dello spogliatoio:il campionato non è chiuso, c'è ancora tanto da fare noi dobbiamo mettercelo bene in testa». In conclusione uno sguardo al match di andata, quando un po’ a sorpresa, ma con pieno merito, con una rete di Luca Cremona i gialloblù sbancarono il “Benelli” di Pesaro e diedero di fatto il via alla scalata alla vetta: «Fu una partita molto combattuta, capitata in un momento in cui non eravamo certo al top della condizione ed eravamo anche reduci da un recupero infra-settimanale. All'inizio soffrimmo un po’, ma grazie ad una partita di grande sacrificio e nonostante una loro ottima prestazione, legittimammo la vittoria, sfiorando anche il secondo gol – ha ammonito Destro - Noi continuiamo ad approcciare ogni incontro con la stessa mentalità, senza guardare la classifica, pensando esclusivamente alla partita della domenica successiva. Guardare la classifica non ha mai portato né punti né autostima. L'autostima arriva quando lavori bene durante la settimana e il campo ti premia con i risultati. Questa settimana ci aspetta una partita complicatissima, contro una squadra che, insieme al Matelica, era considerata ed è tra le migliori del campionato: un impegno che vogliamo affrontare nel modo giusto e con grandi motivazioni».






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-03-2017 alle 19:15 sul giornale del 29 marzo 2017 - 642 letture

In questo articolo si parla di sport, fermana calcio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aHWg





logoEV
logoEV