Montegranaro e P.S.Elpidio: doppio appuntamento per un fine settimana targato Lagrù

2' di lettura 10/03/2017 - A Montegranaro: l'11 marzo il circo teatro “Entry!”. A Porto Sant'Elpidio: il 12 marzo al Malloni Trace la lezione–spettacolo su Anne Sexton.

Doppio appuntamento per un fine settimana targato Lagrù: per sabato 11 marzo, infatti, l'associazione presieduta da Priscilla Alessandrini presenta, insieme ad ArtTime e al Veregra Street Festival lo spettacolo di circo teatro “Entry!”, in programma per le ore 21 al Teatro La Perla di Montegranaro. Spettacolo di e con Piero Massimo Macchini e Remo Di Filippo, Rhoda Lopez, Giulia Piermattei, Simon Luca Barboni, il Duo Revolè, Mirco Bruzzesi e i Sub-Limen, per la regia di Domenico Lannutti (assistente alla regia Gaby Corbo) e la scenografia a cura di Paolo Figri. “Un viaggio è sempre una scoperta – racconta Piero Massimo Macchini – e inizia sempre con una chiamata: dare ascolto a quella chiamata significa varcare una soglia, attraversare una porta, entrare in una dimensione magica interiore, per scoprire nuovi mondi dove possiamo realizzare i nostri sogni”.Una magica squadra di artisti marchigiani specialisti in diverse discipline, condivideranno con il pubblico il loro viaggio che diventerà un viaggio nel mondo della meraviglia, dello spettacolo, della vita.

“Tra Eros e Furia”, invece, è il titolo della lezione - spettacolo su Anne Sexton, che Cesare Catà terrà domenica 12 marzo, a partire dalle ore 20, al Malloni Trace di Porto Sant'Elpidio. Il locale elpidiense propone al pubblico l'accompagnamento di una cena degustazione con i migliori prodotti gastronomici marchigiani, arricchita da un'ampia selezione di vini e cocktails internazionali. La voce narrante di Cesare Catà, sarà affiancata sul palco dall'attrice Rebecca Liberati e dal musicista Alessandro Marinucci. Un incontro per raccontare la vita e la scrittura della Sexton, poetessa estatica e disperata che, per prima, ha toccato temi scabrosi e meravigliosi come la follia, l'erotismo, la solitudine. “I suoi versi – spiega Cesare Catà - intrisi di forte sensualità e visionarietà, ammaliano chi si accosti ad una figura splendida e maledetta”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-03-2017 alle 14:37 sul giornale del 11 marzo 2017 - 391 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, piero massimo macchini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aHii





logoEV
logoEV