Un fiore per la ricerca

2' di lettura 07/03/2017 - L'8 marzo nelle piazze d'Italia per combattere insieme anche contro la sclerosi multipla. Sensibilità muscolare, sdoppiamento della vista e difficoltà di parola sono alcuni disturbi causati dalla malattia cronica che intacca il sistema nervoso centrale

Monte San Pietrangeli. Anche quest'anno, in oltre 5000 piazze italiane, potrete trovare la Gardenia di AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla) e sostenere così la ricerca sulla sclerosi multipla. In quest'occasione la raccolta fondi vuole porre l'attenzione su un progetto di ricerca scientifica che riguarda i più piccoli. Infatti, benché sia una forma rara in bambini e adolescenti, la malattia potrebbe presentarsi prima dei 12 anni di età.
A condurre tale progetto sono la Dott.ssa Maria Pia Amato dell'Azienda Ospedaliera Universitaria Careggi di Firenze in collaborazione con Andrea Tacchino, ricercatore AISM e FISM (Fondazione Italiana Sclerosi Multipla). L'obiettivo è quello di garantire al bambino, all'adolescente nonché alla famiglia un percorso diagnostico, terapeutico e assistenziale di qualità.
Facciamo ora un passo indietro. Che cos'è la SM?
La Sclerosi Multipla è una malattia del sistema nervoso centrale che colpisce soprattutto le donne. Il sistema nervoso centrale è costituito da: cervello, midollo spinale e nervi. I nervi collegano il cervello a tutte le parti del corpo attraverso il midollo spinale e sono protetti da un rivestimento detto mielina. Cosa succede nei pazienti affetti da SM? Il sistema immunitario attacca la mielina danneggiandola. Ciò comporta che gli ordini impartiti dal cervello non arrivino a destinazione o seguano un percorso sbagliato. Ad esempio: l'azione di tirare un calcio a un pallone fa sì che la gamba rimanga ferma o si avvicini solamente. Quali sono i sintomi? È bene precisare che i sintomi variano da persona a persona, sono intermittenti e possono essere di breve o lunga durata.
Ecco alcuni esempi:
- Problemi di memoria
- Difficoltà a eseguire dei movimenti
- Stanchezza
- Perdita di equilibrio
- Formicolio
- Disturbi visivi
- Disturbi vescicali
- Disturbi intestinali
- Disturbi del linguaggio
- Depressione
Ad oggi non esiste una cura che elimini definitivamente la malattia. Grazie ai progressi della medicina ci sono tuttavia dei trattamenti che possono aiutare a stare meglio e a tenere sotto controllo eventuali attacchi. Fondamentale l'operato di AISM e FISM che finanziano gran parte della ricerca scientifica italiana a tutela dei diritti delle oltre 110 mila persone affette da sclerosi multipla e dei loro cari. Mercoledì 8 marzo, giorno della Festa della Donna, scendiamo tutti in piazza e diamo il nostro contributo. Ricordiamo inoltre che è possibile donare inviando un sms al 45520. Per ulteriori informazioni o chiarimenti fare riferimento al sito: www.aism.it


da Letizia Frattani e Michele Peretti
 







Questo è un articolo pubblicato il 07-03-2017 alle 14:33 sul giornale del 08 marzo 2017 - 714 letture

In questo articolo si parla di attualità, sclerosi multipla, articolo e piace a bracalente_lorenzo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aHac





logoEV
logoEV