Artigianelli, l’impresa incontra l’istruzione: quale formazione per i tecnici di domani?

2' di lettura 23/11/2016 - A Fermo i meccatronici del futuro studiano con TEXA. Si tratta di un avanzato programma sociale e formativo, presso il CFP “Artigianelli FAM”, per la formazione specialistica degli studenti. Oggi alle ore 10:30 a Santa Petronilla, presso la nuova sede distaccata del Centro di Formazione Professionale Artigianelli di Fermo, si è inaugurata la 46esima Texaedu Accademy in Italia, aula dotata di tecnologie e strumentazioni didattiche avanzate, nella quale verrà attivato un percorso formativo distribuito su 214 ore per gli studenti che frequentano l’indirizzo Operatore alla Riparazione dei Veicoli a Motore.

Lezioni mirate e numerose prove pratiche, realizzate utilizzando moderni strumenti di diagnosi TEXA, consentiranno di apprendere ed assimilare i principi della meccanica moderna, divenendo a tutti gli effetti “meccatronici”, figure professionali preparate alla riparazione di guasti e malfunzionamenti dei sistemi elettronici presenti sui mezzi attualmente circolanti.

L’arcivescovo di Fermo Mons. Luigi Conti ha benedetto e inaugurato il nuovo laboratorio di meccanica che sfornerà i nuovi tecnici di domani. Hanno partecipato: Alberto Maria Scarfini in qualità di assessore alle politiche giovanili, Padre Sante Pessot dirigente CFP Artigianelli FAM, Mirco Giampieri assessore alle politiche sociali, Loretta Bravi assessore regionale alla formazione professionale, istruzione e lavoro, Aronne Perugini Presidente della provincia di Fermo, Alessandro Migliore direttore CNA di Fermo, Luigi Minen Responsabile Formazione Texaedu, Silvia La Placa cordinatrice formazione progetto Texaedu.

Il CFP “Artigianelli” nasce nel 1946, grazie all’opera di Don Ernesto Ricci, sacerdote della Diocesi di Fermo, come “Scuola di Arti e Mestieri” per offrire ai giovani, nel drammatico periodo del dopo guerra, una concreta preparazione professionale e insegnare loro un mestiere utile ad inserirsi agevolmente nel mondo del lavoro. Dal 1980 viene istituito il “Centro di Formazione Professionale”, che estende la sua attività educativa anche agli adulti e ai giovani svantaggiati. Ad oggi più di tremila giovani ed adulti sono stati istruiti professionalmente. Molti sono diventati operai e tecnici specializzati; più di mille ex allievi esercitano l’attività di artigiani ed imprenditori.

TEXA è stata fondata nel 1992, è oggi leader europea nella progettazione, industrializzazione e costruzione di strumenti diagnostici e dispositivi per la telediagnosi di autovetture, motociclette, camion, mezzi agricoli e motori marini. Texa è presente in tutto il mondo con una capillare rete di distribuzione; commercializza direttamente in Spagna, Francia, Gran Bretagna, Germania, Polonia, Russia, Stati Uniti, Brasile e Giappone tramite filiali.Attualmente sono circa 500 dipendenti Texa nel mondo; una forza lavoro giovane (L’età media è di 33 anni ), laureata per il 45%, tra cui oltre 100 tra ingegneri e specialisti impegnati nella ricerca e sviluppo.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-11-2016 alle 20:56 sul giornale del 24 novembre 2016 - 1311 letture

In questo articolo si parla di attualità, fermo, artigianelli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aDQF





logoEV