Rotary Club Fermano Alto Sibillini, una cena in giallo con il giornalista Pagliacci

1' di lettura 22/11/2016 - Venerdì 18 novembre il Rotary Club Fermano Alto Sibillini ha ospitato il giornalista Carlo Pagliacci e la sua compagnia Partinquinta che è promotrice del festival Giallo Mare.

Ancora una volta la conviviale è stata tenuta nei locali di Villa Serita a Penna San Giovanni. Pagliacci e i suoi attori hanno inscenato una avvincente «cena con delitto», un evento che ha legato la proposta teatrale a quella gastronomica. La cena con delitto è ispirata alla storia (vera) di Oliverotto Uffreducci, signore di Fermo dall'otto gennaio al 31 dicembre del 1502.

Oliverotto, dopo essere entrato a Fermo giurando fedeltà allo zio Giovanni Fogliani, nel corso di una cena fece uccidere tutti i maggiorenti della città presenti nel palazzo ora sede del Liceo classico Annibal Caro. Mal gliene colse perché la stessa fine gli fu successivamente riservata da Cesare Borgia a Senigallia. Della vicenda narra Machiavelli ne «Il Principe» indicando in Oliverotto l'esempio – negativo – di chi mira a conquistare un principato attraverso il delitto.

Serata con suspence dunque a Villa Serita e applausi ad attori e regista. A Pagliacci i ringraziamenti del presidente del Club Rotary Fermano Alto Sibillini, notaio Giuseppe Di Tuoro, e del direttivo che hanno in serbo nuove e interessati iniziative.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-11-2016 alle 09:49 sul giornale del 23 novembre 2016 - 873 letture

In questo articolo si parla di rotary club, spettacoli, fermo, amandola, rotary club fermano alto sibillini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aDLo





logoEV
logoEV