I Vip scelgono le scarpe Made in Marche, Made in Monte Urano

2' di lettura 21/11/2016 - Un giovane monturanese alla ribalta internazionale con le sue creazioni. Ha già stregato molti vip tra cui Poroshenko, Lebron James, Preston, Bocelli e Spike Lee.

Partono da Monte Urano e arrivano in tutto il mondo, spesso ai piedi dei vip. Sono le creazioni di Gianni Gallucci, trentuno anni, che ha deciso di deciso di investire nella calzatura, proseguendo la tradizione di famiglia che, da oltre sessant'anni, realizza scarpe da bambino di alta fascia e nel tempo si è crata una nicchia di mercato con l'azienda Gallucci Shoes. Gianni ha deciso di continuare gli insegnamenti del padre Giuseppe, dello zio Mario e del cugino Andrea (artista di fama nazionale), creando un proprio marchio che dà il nome ad una calzatura realizzata con lavorazioni artigianali, su misura e personalizzata. E' proprio grazie alla realizzazione di un prodotto unico e personalizzato che il giovane imprenditore monturanese è riuscito a crearsi pian piano una sua strada e un suo mercato che si sta ampliando ogni anno sempre di più. Ogni paio di scarpe è unico e irripetibile in quanto viene prodotto a mano, è su misura ha il servizio di personalizzazione in quanto ogni cliente può scegliere il tipo di pelle, il colore, le cuciture. Ne nasce un prodotto finale che ha stregato alcuni vip, tra i quali il cantante Andrea Bocelli, il presidente dell'Ucraina Petro Oleksijovyč Porošenko, il regista Spike Lee, l'attrice Kelly Preston (moglie di John Travolta) e il musicista giapponese Kento Masuda. Gianni Gallucci ha poi pensato di realizzare una linea over size su misura dedicata al mondo dello sport. In questo modo ha catturato personaggi sportivi tra cui i giocatori di basket della Nba Kevin Willis, Dwyane Wade e il supercampione Lebron James oppure l'ex pugile Floyd Mayweather. Di recente la griffe monturanese ha aperto il suo primo negozio, in Corso Venezia a Milano. "Volevo proseguire la tradizione di famiglia e non disperdere le qualità artigiane che abbiamo in questo territorio, così ho deciso di investire in una nicchia di mercato realizzando le idee che arrivano dai miei clienti. Quando sono partito non pensavo certo che le mie scarpe sarebbero state indossate da Spike Lee e Lebron James. Il futuro? Quello della moda e delle calzature non è un maercato semplice. Sicuramente puntiamo allo sviluppo del marchio” dichiara il giovane monturanese.






Questo è un articolo pubblicato il 21-11-2016 alle 23:55 sul giornale del 22 novembre 2016 - 11204 letture

In questo articolo si parla di attualità, andrea leoni, fermo, monte urano, marche, vivere fermo, articolo, gianni gallucci, gianni gallucci atelier, shoes

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aDLa