Sisma, Terzoni (M5S): 'Nelle Marche colpite 300 scuole, quadrimestre a rischio. Presentata un'interrogazione'

patrizia terzoni 1' di lettura 18/11/2016 - Via via che ci arrivano gli esiti dei sopralluoghi effettuati nelle aree colpite dalle forti scosse di fine ottobre, il quadro si fa ogni ora più preoccupante. Soprattutto per quanto riguarda i plessi scolastici: sono 600 in tutto le scuole interessate dagli eventi sismici, 300 delle quali soltanto nel territorio marchigiano.

Di queste, ce ne sono 62 inagibili, parzialmente o totalmente. All’indomani della scossa del 30 ottobre erano 7800 gli studenti impossibilitati a seguire le lezioni, più della metà dei quali proprio nelle Marche. Passati 18 giorni il numero si è sensibilmente assottigliato, però il tempo vola e in qualche caso non sono ancora state individuate soluzioni alternative. Per questo ho depositato un’interrogazione parlamentare al ministero della Pubblica Istruzione: il quadrimestre di molti ragazzi è a rischio, e vogliamo conoscere nel dettaglio il quadro della situazione prima possibile.

Purtroppo viviamo in un paese dove soltanto il 13% degli edifici scolastici ha precisi requisiti antisismici. Nel portare il caso in Aula, ho chiesto al governo se non sia il caso di facilitare linee di finanziamento per lavori di adeguamento per gli enti proprietari dei plessi stessi: il livello di sicurezza delle nostre scuole è vergognoso. Andrebbero realizzati interventi sia dal punto di vista della “tenuta” di fronte a calamità di questo tipo, sia per quanto che riguarda l’efficientamento energetico.


da On. Patrizia Terzoni
Movimento 5 Stelle





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-11-2016 alle 10:55 sul giornale del 19 novembre 2016 - 1458 letture

In questo articolo si parla di terremoto, politica, fabriano, scuole, Movimento 5 Stelle, On. Patrizia Terzoni, patrizia terzoni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aDEA





logoEV
logoEV