Atletica: cinque cerchi a Fabriano e Sangiorgese. Domenica 20 novembre la Festa dell’atletica giovane

3' di lettura 12/11/2016 - E’ arrivato il momento dei verdetti finali per la rassegna giovanile che ha caratterizzato l’intera stagione dell’atletica su pista: il Campionato regionale di società “Cinque Cerchi”, dedicato alla categoria ragazzi (under 14).

Nella graduatoria maschile si impone l’Atletica Fabriano, che precede l’Atletica Sangiorgese Renato Rocchetti con la Collection Atletica Sambenedettese al terzo posto, seguita da Sef Stamura Ancona, Sport Atl. Fermo, Asa Ascoli Piceno, Sacen Corridonia, Atl. Castelfidardo Criminesi, Team Atl. Porto Sant’Elpidio e Atl. Osimo. Al femminile prevale invece l’Atletica Sangiorgese Renato Rocchetti, nei confronti di Collection Atletica Sambenedettese e Sef Stamura Ancona, poi Atl. Fabriano, Atl. Osimo, Atl. Vallesina, Atl. Avis Macerata, Atl. Civitanova, Team Atl. Porto Sant’Elpidio, Asa Ascoli Piceno.

Sul piano individuale, nella classifica maschile di prove multiple il migliore è Daniele Pennacchietti (Atl. Sangiorgese R. Rocchetti), davanti ad Alessandro Giacometti (Atl. Fabriano) e Daniele Rossi (Collection Atl. Sambenedettese), invece Martina Cuccù (Atl. Sangiorgese R. Rocchetti) si aggiudica il tetrathlon femminile superando Anthea Pagnanelli (Collection Atl. Sambenedettese) e Francesca Botnari (Atl. Vallesina).

Il Campionato “Cinque Cerchi”, che si prefigge di stimolare l’attività multidisciplinare dei ragazzi e delle ragazze, nel 2016 ha visto la partecipazione di 696 atleti-gara maschi e 953 atleti-gara femmine ripartiti nei quattro gruppi di specialità: velocità, mezzofondo, salti e lanci. Inoltre nel Campionato sono stati sottolineati anche valori etici, indicando quest’anno l’obiettivo di “seguire le tre R”: rispetto di se stessi, rispetto degli altri e responsabilità per le proprie azioni, e quindi di porre attenzione all’alimentazione, al rispetto degli amici e compagni, a fare responsabilmente le proprie azioni attraverso l’impegno costante e il buon esempio.

La rassegna si è articolata su cinque tappe, da maggio a ottobre: dopo quella inaugurale di Fermo (28-29 maggio) sono andate in scena le prove di Fabriano (11-12 giugno), Montecassiano (28 agosto), Osimo (11 settembre e 9 ottobre), con 9 gare in programma: 60 piani, 60 ostacoli, 1000 metri, alto, lungo, peso, vortex, marcia sui 2000 metri e staffetta 4x100.
Al Palaindoor di Ancona, nel pomeriggio di domenica 20 novembre , si svolgerà la consueta Festa dell’atletica giovane, con le premiazioni di tutte le società e degli atleti che hanno ottenuto successi, durante il 2016, nelle classifiche per le due categorie promozionali.

Nel rispetto sia dei valori che contraddistinguono l’atletica, sia dei messaggi a comportamenti virtuosi che accompagnano ogni stagione agonistica dei ragazzi, l’auspicio è che intervengano con i loro atleti anche le società che non sono premiate, per una festa di tutti. Sarà poi l’occasione per un benvenuto alle prossime matricole in questa categoria (nati nel 2005) facendo provare loro l’esperienza di una gara con i “grandi”: potranno partecipare ragazzi, cadetti ed esordienti nati nel 2005, con l’obiettivo di esaltare il gruppo di cui i tesserati di ogni società si sentono parte, competendo per il titolo di “fantastic team 2016”. Tornerà anche la “sfida dei tifi”, con un riconoscimento per il tifo migliore in base alla sua originalità e all’efficacia nel comunicare la propria partecipazione, con particolare riguardo al rispetto degli avversari.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-11-2016 alle 15:59 sul giornale del 14 novembre 2016 - 1044 letture

In questo articolo si parla di sport, atletica, fidal marche, fabriano, sangiorgese

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aDoR





logoEV
logoEV