Porto San Giorgio, Pazzaglia: "riconoscere la carta del pane"

1' di lettura 01/11/2016 - Il Presidente dell'Associazione Cuochi ringrazia per la serata degustazione che ha valorizzato i Grani Antichi da Ristorazione. Il ristorante "Il Tentacolo" ha ospitato l'iniziativa.

La farina di uno dei grani nobili del Fermano, la Jervicella, protagonista della serata voluta dall’Associazione Cuochi della Provincia di Fermo, in collaborazione con il ristorante “Tentacolo” di Porto San Giorgio e il patrocinio della Camera di Commercio di Fermo. Una sinergia per creare la “Carta del Pane”, progetto teso a qualificare il comparto ristorativo e di conseguenza l’accoglienza turistica nel territorio. La prima serata ha sposato le idee dello chef, Astrid Covi (con Marco Fedeli proprietario de il Tentacolo), ai pani preparati dal panificatore Pierberardo Lucini; pani accostati alle pietanze di un menu raffinato che ha deliziato i palati degli ospiti, tra i quali il sindaco di Porto San Giorgio, Nicola Loira. Il panificatore ha illustrato in breve le peculiarità della farina di Jervicella e delle spezie utilizzate per l’accostamento del pane alle pietanze. Lo chef Astrid, splendida padrona di casa, ha raccontato agli ospiti il pesce utilizzato, cosi come le altre eccellenze come la cicerchia, la crema di cachi e l’uva pizzutella. “Vogliamo dire grazie a chi ha lavorato per ideare e realizzare questa serata – ha detto il presidente Alessandro Pazzaglia – come momento di crescita professionale e con l’auspicio di poter giungere, un giorno, al riconoscimento della carta del pane”. I vini accostati al menu sono stati offerti dalla Cantina “San Giovanni”. La prossima serata è in programma venerdì undici novembre.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-11-2016 alle 10:12 sul giornale del 02 novembre 2016 - 1623 letture

In questo articolo si parla di attualità, grani antichi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aCYF





logoEV
logoEV