In possesso di oltre 100 grammi tra eroina e hashish, la GdF arresta 2 tunisini del fermano

2' di lettura 21/10/2016 - Operazioni della Guardia di Finanza di Macerata a contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti. Il personale di Civitanova Marche, in collaborazione con i colleghi di Fermo, hanno arrestato in flagranza di reato due tunisini del fermano mentre il personale di Macerata ha denunciato un uomo di Monte San Martino.

Le due operazioni, inserite in un ampio dispositivo permanente di lotta ai traffici illeciti recentemente rafforzato dal Comando Generale del Corpo, hanno permesso di sequestrare complessivamente oltre 300 grammi di sostanza stupefacente.

In particolare i finanzieri della Compagnia di Civitanova Marche hanno individuato un appartamento a Fermo, occupato da due tunisini sospettati di spaccio di sostanze stupefacenti. Con l’ausilio dell’unità cinofila e la collaborazione dei colleghi di Fermo hanno quindi effettuato una perquisizione.

Al termine dell’operazione, avendo rinvenuto e sequestrato 105 grammi di eroina, oltre a 2 grammi di hashish, già confezionata in dosi di diverso taglio e pronta per essere immessa nel mercato, abilmente occultata nell’abitazione, i 2 tunisini, identificati nel 33enne C.S e nel 28enne A.S., gravati da diversi precedenti specifici, sono stati tratti in arresto ed accompagnati nel carcere di Fermo, a disposizione della locale Autorità Giudiziaria.

Nel corso della perquisizione, oltre alle sostanze stupefacenti, sono stati sequestrati anche 7,5 grammi di mannite, una sostanza utilizzata per “tagliare” l’eroina, 16 telefoni cellulari, 3 tablet, 2 navigatori satellitari, ed altro materiale, risultati provenienti da attività illecite. Per questo motivo i due tunisini sono stati denunciati inoltre per ricettazione.

I finanzieri della Compagnia di Macerata invece, nell’ambito di un intensificato controllo del territorio dell’entroterra, hanno individuato una persona sospettata di coltivare piante di marijuana nei propri terreni di Monte San Martino.

Procedendo, anche in questo caso, con la perquisizione domiciliare, i militari hanno rinvenuto e sottoposto a sequestro 215 grammi di marijuana contenuta in alcuni vasetti di vetro, occultati in un “settimino” e in un comodino della camera da letto. Pertanto il responsabile è stato denunciato a piede libero alla Procura della Repubblica di Macerata.






Questo è un articolo pubblicato il 21-10-2016 alle 12:11 sul giornale del 22 ottobre 2016 - 1509 letture

In questo articolo si parla di cronaca, macerata, fermo, civitanova marche, guardia di finanza, Sudani Alice Scarpini, spaccio di sostanze stupefacenti, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aCzG