Fermo, il turismo è il motore della città

3' di lettura 21/09/2016 - L'amministrazione pubblica i dati della stagione turistica: 700 mila visualizzazioni su Facebook, 67 mila visitatori nei musei. Visitatori da: Gran Bretagna, Olanda, Francia, Germania, Canada, Norvegia e Svezia.

Con le iniziative estive a Fermo in archivio, si traccia un bilancio con numeri che parlano da soli: i musei cittadini, ovvero Pinacoteca, Cisterne Romane, Teatro dell’Aquila e Villa Vitali sono stati visitati da gennaio ad agosto 2016 da 67 mila persone, trend in crescita rispetto allo stesso periodo del 2015 (50.969 visitatori), al 2014 (50 mila) ed al 2013 (39 mila). Già noto il dato sulla mostra l’Anello di Cupra in corso a Palazzo dei Priori che nel primo mese (è stata aperta il 31 luglio) è stata vista da circa 7 mila persone. I turisti stranieri da marzo ad agosto sono stati più di 8 mila, fra questi in particolar modo si sono registrati visitatori provenienti da Gran Bretagna, Olanda, Francia, Germania, Canada, Norvegia e Svezia.

Successo anche per il trenino turistico che dal 21 luglio al 4 settembre 2016 ha visto più di 7 mila presenze, in particolare nei tragitti nel centro storico e sul lungomare fra Fermo e Porto San Giorgio. Il successo del mercatino dell’antiquariato del giovedì vede anche numeri di presenze, 5 mila, importanti per “Biblioteca con vista”, l’apertura serale nei mesi di luglio ed agosto.

La promozione della Città di Fermo e degli eventi è passata anche attraverso i social media e la pagina Visit Fermo di facebook che da dicembre 2015 ad agosto 2016 ha avuto circa 700 mila visualizzazioni con manifestazioni e video che hanno raggiunto numerose persone (per fare alcuni esempi: 22.563 la pista di ghiaccio, 95.107 un video su Fermo di metà anni ’50, 88 mila il video spot della biblioteca, 34 mila l’Eco Day, 22 mila la Notte Fluo, 34 mila la Notte delle Meraviglie, 24 mila Ti Gusto al volo), senza contare la depliantistica e brochures della città (anche in inglese) stampate e distribuite: 17 mila agende degli eventi estivi prodotte e distribuite a fronte delle 8 mila del 2015 e delle 8 mila del 2014; 5 mila invece le guide turistiche e depliant distribuite (altre copie verranno ristampate).

“Questi risultati sono il frutto di un obiettivo che volevamo e vogliamo perseguire – ha commentato il Sindaco Paolo Calcinaro - e che sta andando nella giusta direzione ovvero quella di far assumere a Fermo il ruolo di città culturale europea”.

“I numeri dell’estate sono il coronamento di un lavoro sinergico e coordinato dei diversi settori sulla promozione turistica di Fermo – ha aggiunto il vice sindaco assessore alla cultura ed al turismo Francesco Trasatti - volto a promuovere la città e ad offrire proposte in grado di attrarre turisti e visitatori. Anche nel nuovo sito comunale potranno essere conosciuti gli appuntamenti e le iniziative nella città giorno per giorno”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-09-2016 alle 17:41 sul giornale del 22 settembre 2016 - 642 letture

In questo articolo si parla di cronaca, fermo, Comune di Fermo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aBrH





logoEV
logoEV