Sant'Elpidio a Mare, l'amministrazione comunale: i plessi scolastici della città sono sicuri

2' di lettura 13/09/2016 - Il servizio mensa sarà aperto sin dal primo giorno di scuola, Terrenzi: "abbiamo avuto dei controlli minuziosi per verificare la perfetta agibilità di tutti gli immobili scolastici e non ci sono stati problemi di nessun tipo".

Le scuole elpidiensi sono sicure ed i 1.518 alunni che si apprestano a sedere sui banchi di scuola del territorio possono stare tranquilli, così come possono stare tranquille le loro famiglie.

Personale tecnico dell'Ente, nei giorni immediatamente successivi al sisma, ha eseguito sopralluoghi presso tutti i plessi scolastici insistenti nel territorio comunale e non sono emerse situazioni di fatto che ne abbiano determinato l'inagibilità. Nella giornata di ieri, inoltre, personale del C.O.M. di Arquata ha effettuato ulteriori controlli, assieme al personale dell’ufficio tecnico comunale, dai quali è risultato che non ci sono situazioni di criticità di alcun tipo pertanto si è avuta conferma di come tutte le scuole siano perfettamente agibili.

“Oltre alle attività di ordinaria manutenzione che sono state effettuate per far trovare agli alunni e alle alunne del territorio le aule pronte, come ogni anno – osserva in merito il Sindaco, Alessio Terrenzi – abbiamo avuto dei controlli minuziosi per verificare la perfetta agibilità di tutti gli immobili scolastici e non ci sono stati problemi di nessun tipo. Colgo l’occasione anche per comunicare che il servizio di refezione scolastica prenderà avvio contestualmente con l’inizio dell’anno scolastico per cui i bambini potranno mangiare in mensa fin dal primo giorno”.

Per quanto riguarda i lavori effettuati per preparare le aule, in particolare a Castellano nella scuola per l’Infanzia è stato trovato spazio per una nuova sezione. La nuova aula è stata ricavata da quella che, negli anni scorsi, era utilizzata dagli insegnanti. Una scelta, questa, motivata dalla volontà di garantire alla cittadinanza entrambi i servizi: poter usufruire di una sala pubblica molto frequentata per incontri ed attività di aggregazione e sociale di diverso tipo nonché poter garantire spazi adeguati ai bambini”.

“Siamo stati sul posto e abbiamo ritenuto che fosse la migliore soluzione possibile – precisa il Sindaco, Alessio Terrenzi – dopo aver valutato anche la possibilità di utilizzare la sala pubblica adiacente alla scuola. Quest’ultima soluzione non ci è sembrata percorribile visto che c’è una convenzione in piedi per la gestione di quello spazio e che si tratta del’unica sala pubblica a disposizione in quel quartiere. L’aula usata dagli insegnanti ha tutte le caratteristiche per poter ospitare i bambini ed è questa la strada che abbiamo percorso, contenendo i costi ed ottenendo il massimo dei risultati per la scuola così come per tutta la collettività”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-09-2016 alle 16:58 sul giornale del 14 settembre 2016 - 776 letture

In questo articolo si parla di politica, Sant'Elpidio a Mare, Comune di Sant'Elpidio a Mare

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aA9M





logoEV
logoEV