x

SEI IN > VIVERE FERMO > CRONACA
articolo

Furti nelle abitazioni del fermano, si cercano due auto con targa identica

2' di lettura
12173

di Andrea Leoni
fermo@vivere.it


Sono stati registrati numerosi furti nelle abitazioni negli ultimi dieci giorni, dopo un periodo di "calma"il territorio fermano torna sotto pressione.

Numerose le zone colpite, dalla Faleriense (nel territorio compreso tra Porto Sant'Elpidio e Sant'Elpidio a Mare), nel comune di Montegiorgio in pieno centro abitato, nella città di Fermo più precisamente nella zona San Marco alle Paludi, Santa Petronilla. Anche Porto San Giorgio non poteva rimanere esclusa e nemmeno il piccolo comune di Rapagnano.

In molti casi hanno portato via soldi, oro ed oggetti preziosi devastando completamente le abitazioni. Non ci sono orari specifici perché i furti si registrano sin dal primo mattino fino a sera inoltrata. Una famiglia del fermano stava facendo pranzo nell'appartamento superiore mentre in quello sottostante i delinquenti erano all'opera ed ne è scaturita una colluttazione con un familiare che stava rincasando.

In quasi tutti i furti vengono segnalate due automobili: una Seat Leon grigia ed una Mazda grigia (modello ancora non decifrato se Mazda 3 oppure Mazda 5). Dalle immagini che sono state acquisite dalle telecamere di videosorveglianza delle abitazioni colpite si è capito che le due automobili hanno una targa completamente uguale DG 282 JM e risultante targa dismessa. Evidentemente i malviventi cambiano completamente targa passandola da una vettura all'altra per non essere scoperti dai controlli nelle strade ad opera delle forze dell'ordine.

Il modus operandi è il solito: si avvicinano in perlustrazione qualche giorno prima e poi ritornano per colpire ed hanno sempre agito in tre, due entrano nelle abitazioni ed il terzo uomo che rimane in auto per fare il palo ed indossa sempre un cappello bianco. Sempre dalle immagini ottenute si può capire che sono di carnagione chiara e di media statura.

Ricordiamo che è possibile scaricare una applicazione gratuita per controllare le targhe di automobili sospette. Non molto tempo fa ne avevamo parlato ed è uno strumento semplicissimo da utilizzare.



Questo è un articolo pubblicato il 23-07-2016 alle 13:24 sul giornale del 25 luglio 2016 - 12173 letture