x

SEI IN > VIVERE FERMO > POLITICA
comunicato stampa

La CGIL di Fermo dice no al razzismo e propone una assemblea

2' di lettura
729

da CGIL Fermo
Camera del Lavoro Territoriale


Il Comitato Direttivo della Camera del Lavoro di Fermo propone una serie di incontri dalla durata di un'ora sui temi dell'integrazione.

La CGIL di Fermo non si dichiara solo contro il razzismo ma è in primo luogo un'organizzazione antirazzista e antifascista. Gli episodi di razzismo che hanno colpito il nostro Territorio negli ultimi anni e il tragico evento della morte Emmanuel sono dovuti e scatenati da un clima sempre più di intolleranza, dalla violenza e odio che in questo caso ha prodotto la morte di un giovane nigeriano. Emmanuel, sua moglie Chinyere, sono degli esseri umani, sono due persone, con una storia personale molto sofferta in quanto hanno raggiunto l'Italia per scappare dalle violenze del loro Paese. La morte di Emmanuel si aggiunge a quella dei due operai albanesi uccisi nell'ottobre 2014 per aver rivendicato il proprio stipendio, queste morti sono un reale segnale di come si è trasformato in ns. Territorio.

Il Comitato Direttivo della Camera del Lavoro di Fermo ribadisce il proprio impegno, a partire dal Gruppo Dirigente e dai territori, fino a contaminare ogni singolo luogo di lavoro per la costruzione di una comunità di lavoratori/lavoratrici, persone aperte ed inclusive verso ogni essere umano indipendentemente dal colore della pelle o dal Paese di provenienza. La CGIL di Fermo si impegnerà nella promozione del ruolo dei migranti quali attori sociali e politici fondamentali per la costruzione di una cittadinanza universale, per un mondo civile senza più violenze e razzismo che spesso nel silenzio della città trova spazio per compiere atti che umiliano la dignità delle persone.

Inoltre il Comitato Direttivo intende, essere un punto di riferimento per il riconoscimento dei diritti sociali, civili, politico delle persone immigrate, dei rifugiati, dei richiedenti asilo politici e profughi agendo per eliminare i molti ostacoli culturali, sociali ed istituzionali che contribuiscono a marginalizzare la vita di molti migranti in Italia. Il Comitato Direttivo della Camera del Lavoro di Fermo impegna le categorie ad effettuare un'ora di assemblea a partire da settembre sui temi dell'immigrazione.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-07-2016 alle 17:53 sul giornale del 23 luglio 2016 - 729 letture