x

SEI IN > VIVERE FERMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Morte di Emmanuel, il Forum Marche chiede perdono

1' di lettura
1183

da Forum associazioni familiari Marche 


lutto

Anche nella nostra Regione Marche, da sempre attenta ai valori dell’accoglienza e della solidarietà, si è verificato un nuovo gravissimo episodio di razzismo, la morte di Emmanuel Chidi Namdi, giovani nigeriano che si trovava a Fermo, aggredito e ucciso nel tentativo di difendere dagli insulti la sua giovanissima moglie Chinyery.

Gli insulti sono stati rivolti alla moglie di Emmanuel da un nostro conterraneo marchigiano, titolare di una grossa azienda zootecnica, personaggio già noto della tifoseria ultrà della locale squadra di calcio.
La moglie di Emmanuel, ucciso dall’odio razzista, ha deciso di donare gli organi, che sono stati trapiantati a fratelli di ogni colore e razza. Il fatto accaduto è l'ennesimo grave atto di violenza nei confronti di una donna, ma questa volta, in più, viene anche colpita al cuore la famiglia, una famiglia che ha cercato di costruire un futuro migliore lasciando la propria terra.

Il clima di intolleranza sta investendo anche la nostra Regione e la rabbia prevale sulla capacità di accoglienza. Occorre sempre più che questa ultima diventi bene comune, occorre essere famiglia per essere accoglienti, occorre che tutte le agenzie educative della nostra Regione creino tra di loro delle reti per investire nella cultura dell'accoglienza in modo che pian piano il pregiudizio si trasformi in apertura verso l’altro. Occorre non dare spazio a coloro che definiscono “gli immigrati un pericolo anche se essi stessi sono in pericolo" (papa Francesco).

Il Forum si mette al fianco di tutti coloro che mirano a costruire famiglie accoglienti. E si stringe attorno alla moglie di Emmanuel chiedendo perdono per ogni nostra forma di non accoglienza.




lutto

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-07-2016 alle 20:10 sul giornale del 08 luglio 2016 - 1183 letture