x

SEI IN > VIVERE FERMO > SPORT
comunicato stampa

Calcio: il difensore Francesco Bossa resta in gialloblu

2' di lettura
811

da Fermana Football Club
www.fermanafc.com


Francesco Bossa

La Fermana F.C. comunica che ai nomi dei riconfermati annunciati sabato in conferenza stampa dal D.G. Conti si aggiunge oggi quello importante del difensore classe 1990 Francesco Bossa.

Partenopeo, dotato di un ottimo fisico, ex Primavera dell’Udinese, era arrivato a Fermo lo scorso Novembre, con la chiara intenzione di rilanciarsi dopo la positiva parentesi con la Nuorese e di ben figurare.
Altissime motivazioni che lo hanno portato ben presto a guadagnarsi un posto da titolare ed una grandissima stima da parte del tecnico e dei compagni: Bossa ha raggiunto nello scorso campionato quota 20 presenze ed ha anche messo a segno un gol importante, quello del pari (1-1) dopo un rigore molto dubbio nella delicata gara di Castelfidardo.

“Ringrazio la Società per la fiducia che ha riposto nei miei confronti. Sono pronto a ripagarla sul campo – le sue prime parole dopo la firma – la Fermana era la mia prima scelta ed ho accettato di rimanere senza esitare un secondo. Il gruppo che si è creato nella scorsa stagione, lo splendido percorso degli ultimi mesi e la presenza ed il calore dei nostri tifosi non si possono dimenticare”.

Un’altra importante pedina si aggiunge dunque allo scacchiere di Mister Destro, con il quale Bossa, sorriso sempre pronto e carattere franco, aveva subito trovato un buon feeling, come del resto con tutto l’ambiente: «Mi sono trovato davvero bene a Fermo. Non vedo l’ora di tornare ad allenarmi con i compagni ed iniziare una nuova stagione – ha concluso il centrale - ho sempre continuato a seguire le vicende ed il mercato del nostro girone. Noi dobbiamo essere sereni, ripartire dalla mentalità che ha portato mister Destro al suo arrivo ed andare avanti sulla nostra strada. Giocheremo con l’obiettivo di migliorarci gara dopo gara. Sono sicuro che non sarà facile battere questa Fermana».



Francesco Bossa

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-07-2016 alle 16:59 sul giornale del 05 luglio 2016 - 811 letture