Calcio: Fermana, ultimo allenamento con Mister Destro

fermana calcio 3' di lettura 18/05/2016 - Ultima conferenza stampa ed ultimo allenamento della stagione per Mister Destro e i suoi ragazzi: domenica contro il Fano il pari non è bastato per coronare l’incredibile cavalcata intrapresa due mesi fa.

Il sogno si è interrotto ad un soffio dalla finale, ma, oltre la comprensibile amarezza, restano la soddisfazione e l’orgoglio per quanto di buono è stato fatto e per essere andati addirittura oltre l’obiettivo di inizio anno della Società. Oggi, dopo le foto e la cena di rito, ci sarà il classico rompete le righe: ci sarà tempo da domani in poi per leccarsi le ferite e progettare al meglio il futuro.

“Quando si fa bene il merito va sempre diviso tra tutti i componenti di una Società, dai tifosi all’organigramma interno fino ai giocatori, per questo voglio ringraziare tutti – ha dichiarato mister Destro – Gli organi di informazione sin dal mio arrivo ci sono stati sempre vicini e ci hanno sostenuto. Così hanno fatto i tifosi, che ci hanno seguito da tutte le parti, facendoci sentire il loro affetto. Spero che la bella prestazione di domenica li riavvicini ancora di più e compatti tutto l’ambiente, anche se non c’è bisogno. La tifoseria della Fermana ama la squadra. I complimenti mi fanno piacere per i ragazzi perché, credetemi, hanno dato veramente tutto. Alla fine erano distrutti”.

Ritornando a mente lucida su quanto andato in scena al Raffaele Mancini: “Il Fano ha dimostrato in questi dieci mesi di meritare il secondo posto e dunque il vantaggio di giocare in casa e di poter pareggiare per passare il turno – ha proseguito il Mister - Allo stesso modo, però, ritengo che in questi ultimi due mesi e mezzo la Fermana abbia fatto vedere un calcio, una voglia e una volontà superiori a tutte le concorrenti. Per questo incredibile rush finale forse meritavamo noi, anche se in campionato abbiamo sempre rincorso. Il momento clou dell’incontro è stato nel primo tempo supplementare, durante il quale ero convinto di vincere perché stavamo meglio sia fisicamente che mentalmente, nonostante Forò sia stoicamente rimasto in campo con una caviglia out. Se fossimo passati in vantaggio con Russo o Cremona, e non ci avessero annullato quel gol, non credo che la partita sarebbe finita in pareggio, anche perché il Fano accusava attimi di sbandamento: purtroppo gli episodi hanno pesato anche questa volta dalla loro parte, come qualche mese fa al Bruno Recchioni. Il conto con la buona sorte lo chiudiamo in attivo”.

“La soddisfazione maggiore è quella di aver visto una squadra lottare fino all’ultimo secondo, mettere in campo il cuore ed esprimere un buon calcio – ha concluso Destro - del mio futuro e di quello della squadra non ho ancora parlato con la Società, finiamo oggi questa stagione e tra qualche giorno avremo modo di sederci e discuterne con calma. Lo spessore di questi ragazzi è sotto gli occhi di tutti, credo che si cercheranno le soluzioni migliori per non disperdere il buon lavoro fatto”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-05-2016 alle 17:52 sul giornale del 19 maggio 2016 - 475 letture

In questo articolo si parla di sport, fermana calcio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aw6i





logoEV
logoEV