Volley: Cucine Lube e Team 80 Gabicce sul trono under 14

Pallavolo generica 3' di lettura 15/05/2016 - Fermo, è qui la festa della pallavolo regionale Under 14 che vive una splendida finale nella città della Cavalcata.

Dopo una domenica intensa in cui passione e tecnica si sono contese la parte del protagonista sui campi, la corona maschile si posa sul capo della Cucine Lube banca Marche, quella femminile finisce tra i riccioli delle girls targate Team80. I tre quarti dei podi d’onore sono di marca falconarese: a Sabini e Volley Game rispettivamente argento e bronzo maschile, alla Star Volley 96 l’argento del torneo femminile il cui bronzo si accasa in quel di Volley Pesaro.

Ventuno squadre da tutta la regione per sigillare una stagione appassionante fatta di sport, divertimento e quel pizzico di competitività positiva che caratterizza il torneo degli under marchigiani, fiore all’occhiello della Fipav a livello nazionale. Straordinaria la cornice in cui si è svolta la manifestazione grazie alla collaborazione con il comune di Fermo, attivissimo con l’Assessore allo Sport Alberto Scarfini e il sindaco Paolo Calcinaro nella veste anche di priore della Cavalcata dell’Assunta.

Entrambe a pieno titolo nel novero delle eccellenze marchigiane, Fipav e Cavalcata hanno festeggiato insieme un compleanno speciale: 70 le candeline del volley, esattamente la metà quelle della rievocazione storica. Sette palestre cittadine hanno lavorato a pieno ritmo per le gare, mentre per la pausa pranzo sono state le sedi delle contrade San Martino, Castello e Fiorenza a spalancare le porte delle loro sedi storiche.

Al momento delle premiazioni, cui sono intervenuti i presidente della Fipav regionale Brasili e di Ascoli Piceno Carboni e l’assessore al turismo del comune di Fermo Mauro Torresi, un elenco di nomi altisonanti nel panorama del volley giovanile nazionale e realtà emergenti in un mix decisamente ben augurante. In particolare nel settore femminile, in cui si è disputata anche la finale del campionato promozionale con a Mantovanivolley Ancona che, oltre a chiudere al primo posto, sventola il “trofeo” dell’atleta più giovane a referto: Anna Cardinali, classe 2004.

Nell’elenco dei cognomi maschili, un Tofoli e un Ravellino che non hanno bisogno di presentazioni. La palma del set più lungo va a Isa Infissi.Pallavolo Ascoli 86, finito 31-29, mentre il tie break più emozionante è quello tra Volley Game e Sabini Monte San Vito. I biancoazzurri di Provinciali, avanti 14-11, subiscono la rimonta della Volley Game fino al 14 pari e una micidiale battuta a decretare la vittoria finale.

Sabini esulta, ma è costretta a mollare il titolo a Macerata per quoziente set, fattore decisivo per l’assegnazione anche del titolo femminile dove, tra le due litiganti spunta il classico terzo incomodo. Risponde al nome di Star Volley 96 ed è guidata da una vecchia quanto scaltra volpe come coach Mario Carletti. Team 80 capisce che non saranno tutte rose e fiori nello scontro diretto, specie dopo il lungo tira e molla della gara vinta contro le rivali storiche della Volley Pesaro, domate dalle falconaresi nella mattinata con un rotondo 2 a 0, tra i pochissimi di questa finale. Nel march decisivo Star Volley96, perso il primo set, tira fuori dal cilindro un secondo che gela le avversarie, ma Gabicce si ritrova appena in tempo per strapparle con un 2 a 1 lo scettro regionale.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-05-2016 alle 20:15 sul giornale del 16 maggio 2016 - 1324 letture

In questo articolo si parla di pallavolo, sport, volley, marche volley

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/awXL





logoEV
logoEV