Assicurazione autocarri: ecco come risparmiare

tagliando assicurazione 4' di lettura 26/01/2016 - Le compagnia assicurative alle quali ci rivolgiamo per stipulare polizze auto offrono anche la possibilità di siglare contratti assicurativi per gli autocarri. Per chi non lo sapesse, quando si parla di autocarri si intende fare riferimento a veicoli ad uso commerciale grazie ai quali è possibile trasportare sia merci che persone.

Come tutti gli altri mezzi di trasporto, anche gli autocarri devono essere assicurati. Ma quale assicurazione scegliere per evitare di dover fare i conti con cifre esorbitanti? Per prima cosa, è necessario fare presente che, se non si fa particolare attenzione alla scelta, la polizza assicurativa di un autocarro potrebbe risultare a dir poco costosa. Per tale ragione, è quanto mai fondamentale informarsi in maniera corretta al fine di effettuare una scelta consapevole e, soprattutto, razionale. Ma vediamo di approfondire tale argomento. Senza alcun dubbio, un valido aiuto a tutti coloro che intendono sottoscrivere una polizza assicurativa per la propria automobile può venire dalla rete. Navigando in internet, infatti, si ha la possibilità di confrontare moltissimi preventivi in pochi secondi e con qualche click. Di sicuro, almeno per avere una prima panoramica dei prezzi, internet è l'interlocutore giusto a cui rivolgersi. Purtroppo, però, il medesimo discorso non è valido per gli autocarri. Nella maggior parte dei casi, infatti, non è possibile effettuare preventivi on line per tali tipologie di veicoli e, dunque, ottenere una risposta immediata consultando internet è davvero molto difficile.

Una cosa è certa: per gli autocarri vale la cosiddetta legge Bersani e, quindi, è possibile traslare la classe di merito della polizza stipulata per il precedente veicolo a quella del veicolo da assicurare. In tal caso, però, è quanto mai necessario tenere a mente che questa opzione è valida sono per le persone fisiche. Nel caso in cui, quindi, il mezzo di trasporto fosse intestato alle cosiddette entità giuridiche non può essere contemplata tale alternativa. In buona sostanza, è molto più conveniente intestare l'autocarro ad una persona piuttosto che ad una società. E per quanto riguarda l’ assicurazione per autocarro con franchigia assoluta o relativa?In questo caso, è necessario fare riferimento esclusivamente alla classe di merito. Nel caso in cui l'intestatario della polizza si trovi in una classe di merito particolarmente bassa, è opportuno evitare di inserire nella polizza la cosiddetta franchigia. Per i non addetti ai lavori, la franchigia permette ai contraenti di pagare di meno ma li obbliga a versare un determinato importo da rimborsare alla compagnia assicurativa in caso di incidente. Inoltre, al momento della stipula del contratti di assicurazione è quanto mai necessario dichiarare all'agente la tipologia di merci che verranno trasportate con l'autocarro da assicurare. Tali informazioni sono necessarie per stabilire l'entità del rischio.

Il premio assicurativo, infatti, aumenterebbe se le merci in questione fossero considerate pericolose. Le opzioni sono moltissime. Nel caso in cui si possiedono due o più autocarri, è opportuno stabilire con il proprio agente quale è la soluzione più conveniente. A tale riguardo, è interessante tenere conto del fatto che, dal punto di vista assicurativo, è consigliabile trasportare con un solo mezzo le merci considerate più pericolose in modo tale da ottimizzare i costi. Anche per quanto riguarda gli autocarri, poi, non mancano gli sconti. Tutti coloro che possiedono 3 o più autocarri hanno la possibilità di godere di prezzi vantaggiosi. Un aspetto da non sottovalutare riguarda anche l'assistenza stradale. Non è raro imbattersi in possessori di autocarri che, pur di risparmiare, hanno deciso di eliminare tale clausola dal contratto. Il fatto è che, qualora l'autocarro dovesse guastarsi, le spese da sostenere per recuperare il veicolo sarebbero nettamente superiori di quelle della polizza. Senza alcun dubbio, pertanto, rinunciare a tale opzione non è affatto conveniente. In ogni caso, è quanto mai importante fare molta attenzione al costo della stessa. Talvolta, le compagnie assicurative tendono ad alzare il prezzo di tale servizio. Per questa ragione, la prudenza non è mai troppa. E per quanto riguarda la regione Marche? Nell'ultimo anno, il premio dell'RC auto è diminuito in tale zona. Come detto in precedenza, per gli autocarri il discorso è molto più complesso e, dunque, se dovete assicurare un simile mezzo si consiglia di rivolgersi ad un agente.






Questo è un articolo pubblicato il 26-01-2016 alle 14:05 sul giornale del 26 gennaio 2016 - 1711 letture

In questo articolo si parla di economia, assicurazioni, redazione, RCA, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/asVT





logoEV
logoEV
logoEV