S.Elpidio: lavori all'ex ospedale, effettuata l'aggiudicazione provvisoria della gara

Alessio Terrenzi 3' di lettura 16/01/2016 - Un altro tassello nell’ambito della riorganizzazione della sanità va al suo posto: nei giorni scorsi l'Asur ha espletato la gara per l’aggiudicazione dei lavori per la realizzazione della “Casa della Salute” all’ultimo piano dell’ex ospedale elpidiense, dov’era la medicina.

Dopo la firma per l’accordo che prevede la gestione associata, tra comuni, dei servizi sociali, dopo la firma dell’accordo per l’ospedale di Fermo, si compie un altro passo importante verso la riorganizzazione del sistema sanitario di tutto il territorio fermano e del calzaturiero di cui il comune di Sant’Elpidio a Mare è parte rilevante.
Al momento si è provveduto all’aggiudicazione provvisoria cui seguirà l’aggiudicazione definitiva: trattandosi di un appalto integrato la ditta aggiudicataria dovrà presentare un progetto esecutivo per poi dare il via ai lavori.

“Si tratta di un tassello importante verso l’attuazione degli accordi raggiunti” osserva il Sindaco, Alessio Terrenzi che coglie l’occasione per rammentare alcune tappe importanti:

un accordo risalente a diversi anni fa con cui si è sancito che Sant’Elpidio a Mare diventasse polo per la terza età;
un accordo del 2013 siglato dal sottoscritto con il Sindaco di Porto Sant’Elpidio Franchellucci e con l’allora Sindaco di Monte Urano Giacinti;
la delibera regionale che prevede la potes medicalizzata h 12 e 20 posti di cure intermedie.

“Si sta lavorando su un progetto partito diversi anni fa, mai andato a compimento con altre Amministrazioni e che ora, con questa Amministrazione, va in attuazione – osserva il Sindaco Terrenzi – progetto che prevede la realizzazione di un polo per la terza età nel nostro territorio. Ci tengo a sottolineare che, grazie all’impegno messo in campo da questa Amministrazione, si realizzeranno nel palazzo Montalto Nannerini 40 posti letto con la nuova casa di riposo non perdendo, in questo modo, i 450 mila euro messi a disposizione dalla Regione. Il tutto nell’ottica della specializzazione del nostro territorio come polo geriatrico, per la terza età.

L’assegnazione dei lavori per i 20 posti letto di cure intermedie rientra nell’ambito degli accordi che, tra l’altro, prevedono anche l’istituzione della Potes medicalizzata h 12. Si sta procedendo lungo il percorso a suo tempo delineato per la riorganizzazione della sanità locale e - aggiunge il Sindaco – sulla base dell’accordo raggiunto nel 2013 dal sottoscritto con i Sindaci Franchellucci e Giacinti. In quel contesto si decise cosa sarebbe andato a Sant’Elpidio a Mare e cosa a Porto Sant’Elpidio. Alla luce degli accordi presi con Franchellucci e Giacinti con l’Ambito XX dovrà arrivare anche la radiologia e la Moc tanto che Sant’Elpidio a Mare, dopo Fermo, sarà punto di riferimento anche per la radiologia, oltre che per gli anziani. Ringrazio il direttore dell'Asur Licio Livini per la collaborazione mostrata e per l'impegno messo in campo per mantenere gli accordi presi”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-01-2016 alle 16:48 sul giornale del 18 gennaio 2016 - 2073 letture

In questo articolo si parla di politica, Sant'Elpidio a Mare, Comune di Sant'Elpidio a Mare

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/asz2





logoEV
logoEV
logoEV