Porto Sant'Elpidio: evade dagli arresti domiciliari, torna in carcere

Carabinieri generico 1' di lettura 12/01/2016 - I carabinieri di Porto Sant’Elpidio, al termine di mirati accertamenti, hanno segnalato un 23enne nullafacente (I.B. le sue iniziali) di origini magrebine, per il reato di furto aggravato.

Il giovane, lo scorso 10 gennaio, era stato sorpreso dal personale addetto alla vigilanza del centro commerciale ‘Auchan’ mentre oltrepassava le casse occultando vari prodotti di igiene personale che aveva precedentemente sottratto dagli scaffali di vendita.

La refurtiva, per un valore complessivo di 80 euro, era stata recuperata e restituita al direttore del centro commerciale.

Sempre a Porto Sant’Elpidio i militari hanno eseguito un provvedimento restrittivo, emesso dalla Corte di Appello di Ancona, nei confronti di un pregiudicato 29enne del luogo (C.I.).

Il 29enne, già sottoposto alla misura degli arresti domiciliari per il reato di rapina continuata in concorso commessa nel 2014 nel fermano, era stato sorpreso a violare le prescrizioni impostegli, allontanandosi dal luogo dal luogo di detenzione. Pertanto la Corte di Appello ha emesso la misura di revoca della detenzione degli arresti domiciliari ed il ripristino di quella in carcere.






Questo è un articolo pubblicato il 12-01-2016 alle 19:26 sul giornale del 13 gennaio 2016 - 2994 letture

In questo articolo si parla di cronaca, Sudani Alice Scarpini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/asrH





logoEV