Porto S.Elpidio: al teatro delle api va in scena 'Generazione Beat'

4' di lettura 02/12/2015 - …anno 1966, in un qualunque paese della costa italiana… Quattro ragazzi (Tony, Gigi, Mario e Izio) influenzati dalle novità musicali trasmesse dalle Radio e dall’improvviso successo dei complessi, vivono la loro adolescenza nel sogno di sfondare con la musica, suonando in uno scalcinato seminterrato con strumenti improvvisati.

Conoscono Marta, una ragazza di Roma in vacanza nella loro città, che occasionalmente fa qualche apparizione al Piper (discoteca da poco aperta a Roma ma già famosissima in tutta Italia) e le sue tre amiche, Lory, Cicci e Patty. Tutti assieme vivono l’estate del ’66 tra feste in casa, giochi di società, notti in spiaggia, frequentando il Baretto di Elvis e il Kursaal Lido, locale estivo dove si esibiscono dal vivo i loro complessi e cantanti preferiti.

Una sera al Kursaal Lido arriva la loro tanto sospirata occasione, hanno l'occasione per esibirsi di fronte ad un pubblico. L’impresario li scrittura per uno dei tanti concorsi per Complessi che imperversavano l’Italia del tempo e Tony, Gigi, Mario e Izio dovranno chiedere i soldi per l’acquisto degli strumenti ai rispettivi genitori che, per la loro visione “borghese/conservatrice”, si rivelano il vero ostacolo tra la realtà e i loro sogni. Il colloquio con i genitori è lo specchio del tempo, del pensiero comune riguardo la Generazione Beat e i velocissimi cambiamenti sociali che, malgrado i “matusa benpensanti”, stanno avvenendo.

Questo il sunto dello spettacolo della compagnia l’Arca che sabato 5 dicembre alle ore 21 andrà in scena al Teatro delle Api di Porto Sant’Elpidio. Un evento fortemente voluto ed organizzato dall’Assessorato alla Cultura e che rappresenterà la prima tappa marchigiana dopo quella del Sistina di Roma.

“La “Generazione Beat” – Spiega l’Assessore alla Cultura Monica Leoni - ha rappresentato, grazie alle sue stelle, al linguaggio e allo spirito di ribellione, un punto di svolta socio/culturale che non si era mai avuto prima in Italia e nel mondo. Il movimento Beat è circoscritto in un breve arco temporale che va dal 1963 al 1967. I giovani Beat usarono soprattutto la “musica dei nuovi cantanti e dei complessi” come veicolo trascinante per i grandi cambiamenti della società di quegli anni.”

La Compagnia l’Arca nasce nel 1991 a Porto Recanati da un gruppo di ragazzi appassionati di spettacolo e musica. Lo scopo era quello di mettere in scena la commedia musicale “Aggiungi un posto a tavola” di Garinei e Giovannini, un progetto che, in qualche modo, anticipava quella riscoperta di questo tipo di spettacolo teatrale da parte del pubblico italiano. L’inaspettato successo della prima produzione li ha spinti, in tutti questi anni di attività, a produrre molti spettacoli, dalla commedia musicale all’operetta, al varietà, al dramma, al giallo. Ricchissime di soddisfazioni sono state tutte le rappresentazioni, dal memorabile e già citiato “Aggiungi un posto a tavola” all’ardito “Il Marchese del Grillo”, dal nuovo teatro dialettale portorecanatese di “Zumpì” al crudo e viscerale “Pagine de ‘ita”. Come dimenticare, infine, le incredibili, storiche, rivistissime, momento di divertimento e incontro tra i portorecanatesi e la loro città. Importantissimo nel percorso di crescita è stato lo spettacolo “TBB, il musical”, la trasposizione teatrale del celeberrimo film “The Blues Brother”.

““Generazione Beat” – spiegano gli ideatori - rappresenta lo spettacolo della consapevolezza. Abbiamo preso pieno possesso di quelle capacità che abbiamo affinato nel corso di tutti questi anni di attività e ci siamo sentiti pronti per misurarci con palcoscenici di alto livello. Non che prima non l'avessimo fatto, i teatri della nostra regione sono tra i più belli d'Italia, ma il Teatro Sistina di Roma è certamente il tempio della commedia musicale italiana, un luogo che evoca memorie importanti. E poi, per quei ragazzi del '91 che misero in scena la favola di Don Silvestro, questa opportunità è il giusto traguardo di un percorso di crescita umana ed associativa straordinaria”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-12-2015 alle 19:38 sul giornale del 03 dicembre 2015 - 1966 letture

In questo articolo si parla di attualità, porto sant'Elpidio, Comune di Porto Sant'Elpidio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/arb9





logoEV