Pesca: Cciaa incontra una delegazione internazionale

2' di lettura 28/10/2015 - Alena Yuchekova (Russia) della “La Maree”, Fabio Bang (Danimarca) della “Royal Fish Denmark” e Maria Carisson (Svezia) della “Eco Fagel Fisk”, hanno incontrato il presidente della Camera di Commercio di Fermo, Graziano Di Battista, presenti i membri di giunta Riccardo Tarantini e Primo Tacchetti.

I tre ospiti sono i componenti una delegazione internazionale, invitati nel Fermano grazie ad un’azione sinergica tra le Camere di Ascoli, Fermo e Macerata, per prendere contatti con la marineria locale per l’importazione nei rispettivi Paesi del pescato fresco (vongole in particolare) e più a largo spettro delle eccellenze dell’enogastronomia locale.

“E’ nostra intenzione aprire nuove finestre per scambi commerciali con i vostri Paesi – ha detto Di Battista nel saluto agli ospiti - attraverso progetti europei tesi a implementare l’internazionalizzazione delle nostre eccellenze e del pescato fresco”.

Il presidente Di Battista ha illustrato le potenzialità del distretto e invitato la delegazione a non ripartire prima di aver visitato gli outlet della moda e della calzatura. Riccardo Tarantini ha fatto cenno alla storia della marineria locale, e ha parlato della qualità del pescato in Adriatico: “Oggi avendo a disposizione la catena del freddo abbiamo la possibilità di esportare nei vostri Paesi il nostro pescato - ha detto – le vongole in particolare, con la possibilità di interscambio tra cooperative per una vendita diretta, che favorirebbe anche il controllo dei prezzi”.

Gli ospiti hanno ringraziato con la signora Alena che ha ricordato il momento difficile per l’export verso la Russia, a causa delle sanzioni internazionali: “Auspico di poter tornare ad acquistare presto i vostri prodotti, più che mai richiesti dai clienti della nostra azienda”. Il danese Fabio Bang ha parlato di un grande incremento delle importazioni di vini italiani (“Avete superato quelli francesi”, ha detto) ed ha auspicato la possibilità di poter allacciare accordi per importare vongole e mitili, cosi come la svedese Carisson che vuole importare direttamente “Senza più passare attraverso l’Olanda con costi superiori per la nostra clientela”, ha affermato. Il presidente Di Battista ha ringraziato gli ospiti per aver scelto la nostra marineria, per eventuali rapporti di lavoro ed ha esortato la delegazione a tener presente altri settori dell’economia locale per nuovi e proficui rapporti di interscambio, anche turistico.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-10-2015 alle 17:58 sul giornale del 29 ottobre 2015 - 988 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesca, fermo, camera di commercio di fermo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/apNx





logoEV
logoEV