Basket: la Poderosa Montegranaro vince a San Severo

Poderosa Basket Montegranaro 4' di lettura 19/10/2015 - Grinta, orgoglio, lucidità. E un Di Trani col killer instinct. Un successo che vale oro quello di San Severo per la Dino Bigioni Shoes, che zittisce i 2000 del PalaCastellana grazie al canestro di Di Trani a 1” dalla sirena. Ma sarebbe ingiusto dire che il successo sia stato solo un colpo di fortuna nel finale.

La Poderosa è stata brava a non mollare mai anche nei momenti più bui in una partita che i padroni di casa hanno condotto per ampi tratti, toccando anche il +11 nel 3° quarto. E invece con concentrazione, difesa forte e buone percentuali dall’arco (12/27 da 3 alla fine) la Poderosa ha prima colmato il gap e poi piazzato la zampata decisiva con l’Mvp dell’incontro, un Di Trani che nel primo tempo ha tenuto su i suoi a suon di triple (14 con 4 triple nel primo tempo) e poi nel secondo prima ha lasciato fare Broglia, Rossi e Trionfo (4/4 da tre per l’ala da Mesagne, gli ha fatto bene l’aria della sua Puglia) e poi griffato il successo veregrense.

Dopo un primo quarto equilibrato, i funambolici cambi di difese di coach Coen iniziano a dare i propri frutti nel secondo periodo, quando San Severo prova a dare la prima spallata allungando fino al +10 (31-21 al 13’ con canestro di Quarisa). La Dino Bigioni non si scompone e ricuce con break di 4-15 che vale addirittura il vantaggio (35-36 al 18’ con il canestro e fallo di Broglia). Nella ripresa, l’Allianz Pazienza ci riprova: Ikangi infila i primi 5 punti della ripresa e lancia il break di 9-0 che sembra essere già decisivo nell’economia del match (46-36 al 23’). Tanto che quando l’ex di turno Ciribeni infila il canestro che vale il 51-40 al 26’ pare già una sentenza di condanna per la Poderosa. Ma vuoi perché i pugliesi sprecano occasioni su occasioni, vuoi perché Trionfo e Rossi infilano due triple chirurgiche la partita non si chiude affatto. Anzi. L’ultimo periodo è tutto della Poderosa.

La lenta ma inesorabile rimonta veregrense la completa, guarda un po’, Di Trani con la tripla del 63-63 a poco meno di 3’ dalla sirena e da qui in avanti è una battaglia sul filo dei nervi. Broglia sorpassa con un 2/2 dalla lunetta a 49” dalla sirena, ma Ricci risponde firmando in penetrazione il 65-65 con 24” da giocare. L’ultimo pallone se lo va a prendere Di Trani. La guardia ex Cento sfrutta il blocco di Broglia e punisce da par suo il cambio difensivo di Quarisa: segnandogli in faccia da 6 metri. Resterebbero 1,2” per le speranza sanseveresi, ma la tripla di Marmugi dall’angolo è corta e la festa di Gatti e compagni può esplodere al centro del campo. I gialloneri restano imbattuti al comando della classifica dopo 4 giornate.

Queste le parole di coach Steffè a fine partita: “Nelle tre partite precedenti quella di oggi eravamo ancora poco concreti, abbiamo fatto fatica a trovare energia, non trovavamo quella carica che ci serviva. Volevo trovare qualcosa per stimolarli e ne abbiamo parlato a inizio settimana. Sicuramente venire a giocare a San Severo alza il livello di intensità, è in campo dove è difficile vincere e dove pochissime vinceranno. Affrontare una squadra che difende così bene, cambiandoti più difese e con atleti del genere non era facile. Per noi è un grande risultato, ma fa parte di un percorso di crescita. Sono contento che nei momenti di difficoltà siamo stati bravi a non perdere la testa. Sarebbe stato comprensibile prendere un break sul -11 e ad ogni canestro viene già il palazzetto. E invece siamo stati bravi a mettere giù la testa e ricostruire, è la cosa che porto a casa con più piacere. Di Trani? La cosa bella è che nel gruppo tutti sapevano sarebbe andata a lui l’ultima palla, ma con il piacere che fosse così perché ne sentono la leadership. Simone è un ragazzo speciale, non perché fa canestro ma perché affronta questo sport con lo spirito giusto. Ha una serenità e una conoscenza della pallacanestro fuori dal comune”.

ALLIANZ PAZIENZA SAN SEVERO – DINO BIGIONI SHOES MONTEGRANARO 65-67
SAN SEVERO: Marmugi 12, Vitanostra ne, Ricci 12, Ciribeni 14, Dimarco 5, Cena, Quarisa 8, Ikangi 5, Scarponi 9, Coppola ne. All.: Coen.
MONTEGRANARO: Fabi 4, Sanna, Gatti, Rossi 10, Marzullo ne, Quondam ne, Broglia 15, Trionfo 15, Di Trani 19, Rosignoli 4. All.: Steffè.
PARZIALI: 23-18, 14-18, 18-12, 10-19.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-10-2015 alle 18:54 sul giornale del 20 ottobre 2015 - 1356 letture

In questo articolo si parla di sport, poderosa montegranaro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/appJ