Porto S.Elpidio: Legambiente su Piazza Garibaldi, 'Le città non si progettano “dentro i palazzi"'

Legambiente 2' di lettura 15/10/2015 - Speravamo di vedere un “progetto urbanistico” e invece quello svelato nell’assemblea pubblica dell’8 Ottobre è la presa d’atto della mancata realizzazione del Piano di recupero già approvato dall’Amministrazione Comunale precedente. Di fatto un “progetto” con l’aggiunta di un semplice “arredo urbano”.

Con la nuova proposta si interviene ancora in modo frammentario. Non c’è relazione con l’altro comparto dell’ex O. Serafini (piazza a mare) che pure fa parte dello stesso piano di recupero. Inoltre restano estranee al nuovo progetto: la Torre dell’orologio, il Piazzale Marconi, la vecchia chiesa e le Ville Comunali.

Si privilegiano le automobili, piuttosto che i pedoni e le biciclette e tutte le vie del Borgo Marinaro continueranno ad essere carrabili.

Per non parlare poi della proposta di riqualificazione di Villa Murri, che, se realizzato, rischia di distruggere il giardino storico ottocentesco, aggiungendo così un’ulteriore ferita ad un’area già compromessa dalla strada di collegamento con la frazione Corva. Perché continuare a demolire anziché ripristinare l’esistente?

Infine, non possiamo non ricordare le parole del Sindaco sulla inutilità della raccolta firme, ma a queste parole eravamo già abituati, perché anche gli amministratori precedenti ci avevano accusato di firme estorte, inutili.

Per Legambiente, democrazia e partecipazione sono parole imprescindibili, da non confondere con la propaganda.

Piazza Garibaldi, prima di essere cemento, selciato e volumi, è la rappresentazione della città. Si può essere orgogliosi del presente se si è sedimentato il passato e se c’è un indirizzo per il futuro. Questa sintesi la città non l’ha ancora realizzata. E’ per questo che risulta difficile progettarne anche urbanisticamente il suo centro.

La migliore “sintesi” per Piazza Garibaldi, a differenza di quanto sostenuto dal Sindaco, è necessariamente frutto di confronto con cittadini, associazioni, comitati in contesti pubblici e non “riservati” o “per appuntamento”.

Le città non si progettano “dentro i palazzi”.


Da Legambiente

Circolo di Porto Sant'Elpidio





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-10-2015 alle 17:49 sul giornale del 16 ottobre 2015 - 1059 letture

In questo articolo si parla di attualità, porto sant'Elpidio, Legambiente Porto Sant'Elpidio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ape8





logoEV
logoEV