Porto S.Elpidio: mostra sulla Ferrovia Adriatico-Appennino

1' di lettura 30/09/2015 - In occasione dell'EXPO gli architetti Simona Pagliari e Roberto Nasini espongono la loro tesi di laurea “La ferrovia Adriatico-Appennino: riconversione di una infrastruttura storica” al Diamond Palace di Porto S. Elpidio.

Appuntamento venerdì 2 ottobre alle ore 18,30 per la cerimonia di apertura della Mostra con Conferenza di presentazione. Attraverso questa iniziativa, che rientra nei Grandi Appuntamenti, Italia Nostra prosegue l'opera di sensibilizzazione per il recupero della linea Porto S. Giorgio-Fermo-Amandola.

La mostra, svolta in collaborazione con l'Associazione turistica “Marca Fermana”, rimarrà aperta tutti i giorni, fino al 16 ottobre, con orario 10 - 19.

Una importante occasione per conoscere approfonditamente la ricchezza del patrimonio architettonico e paesaggistico della linea che ha unito per quasi cinquant'anni il territorio montano a quello costiero: Foto, Documenti storici, Elaborati grafici e un originale Plastico del Fermano saranno esposti per rimarcare l'esigenza e l'urgenza di intervenire concretamente sulle stazioni, i caselli, i viadotti e i ponti del tracciato, lungo circa 57 km, che potrebbe diventare un volano turistico per l'intera Provincia di Fermo e per le Marche.

Saranno inoltre esposti i manifesti relativi alle numerose e più importanti iniziative organizzate a Fermo e nel territorio da Italia Nostra sulla ferrovia Adriatico-Appennino in quasi 20 anni (Convegni, Mostre, Spettacoli, Conferenze, ecc.).

La manifestazione è stata resa possibile grazie al sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Fermo, sempre vicina alle attività culturali promosse dalla locale sezione dell'Associazione.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-09-2015 alle 19:13 sul giornale del 01 ottobre 2015 - 1369 letture

In questo articolo si parla di attualità, mostra, italia nostra, porto sant'Elpidio, Ferrovia Adriatico-Appennino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aoHm





logoEV
logoEV