Porto Sant'Elpidio: bilancio positivo dopo l'estate, differenziata oltre il 66%

differenziata 2' di lettura 16/09/2015 - Per l’Assessorato all’Ambiente, si chiude positivamente la stagione estiva: differenziata oltre il 66%; incremento delle segnalazioni per la rimozione dell’amianto dalle abitazioni e dagli accessori; non è stato necessario prendere provvedimenti verso pubblici esercizi, in quanto le emissioni sonore sono rimaste nella norma; i prelievi delle acque marine hanno dato sempre esito negativo a presenza di inquinanti. Tutta la stagione estiva è stata balneabile.

“Un bilancio positivo – dichiara l’Assessore all’ambiente Annalinda Pasquali – nonostante alcuni allarmismi relativi alla balneabilità. La collaborazione costante tra l’amministrazione, l’Arpam e la Capitaneria ha dato buoni frutti. Il personale dell’ufficio è intervenuto sempre prontamente a seguito delle segnalazioni relative alla balneabilità e c’è stato il monitoraggio costante di tutti i fenomeni visibili in mare, il cui risultato è stato sempre conforme ai parametri di legge. Importante è stato anche il controllo puntuale degli scolmatori e la pulizia dei fossi a mare, avviato fin dal mese di aprile.

L’incontro pubblico sull’Amianto, inoltre, ha dato un importante contributo all’informazione sulla materia e ha favorito l’attivazione di buone pratiche per la bonifica dei luoghi. Le percentuali della differenziata, quest’anno si sono mantenute costanti. L’ultimo dato, del mese di luglio indica il 68,30%, pur in presenza di numerose manifestazioni. Il che significa che gli organizzatori hanno utilizzato materiale biocompostabile e la consegna dei cassonetti per la differenziata, che pur ha un costo per l’amministrazione, ha favorito le buone pratiche. Una nota dolente, tuttavia, occorre aggiungerla – continua l’assessore Pasquali – Sono stati numerosi gli abbandoni di rifiuti; aumentano nel periodo estivo con l’aumentare delle presenze.

E’ necessario che tutti coloro che affittano gli appartamenti, informino gli ospiti sulla modalità di smaltimento” “Il dato più rilevante e completamente in controtendenza, - commenta il Sindaco Nazareno Franchellucci - riguarda i mesi di luglio e agosto, da sempre caratterizzati da un calo della percentuale corrispondente alla stagione turistica e alle maggiori presenze. Anche quest’anno siamo riusciti a scongiurare il calo fisiologico che in altre città si verifica a luglio e agosto grazie agli accorgimenti adottati dalla nostra amministrazione comunale ma soprattutto grazie alla collaborazione dei cittadini. D’altronde, un ambiente pulito e ordinato è il primo biglietto da visita per una località turistica Bandiera Blu. Una città pulita e accogliente si promuove più di altre, attirando investimenti e visitatori, coniugandosi con il modello di sviluppo sostenibile”






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-09-2015 alle 12:28 sul giornale del 17 settembre 2015 - 1078 letture

In questo articolo si parla di politica, porto sant'Elpidio, Comune di Porto Sant'Elpidio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aoaL





logoEV
logoEV