Sorpreso a pescare vongole sottocosta a Lido di Fermo, sanzionato il Comandante di un motopesca

guardia costiera di Porto San Giorgio 1' di lettura 04/09/2015 - Gli uomini della Guardia Costiera di Porto San Giorgio, nel corso di un’attività in mare mirata al contrasto della pesca illegale sottocosta, hanno intercettato e sanzionato il Comandante di un motopesca dedito alla cattura delle vongole che pescava a pochi metri dalla riva.

All’alba di venerdì infatti la Motovedetta CP 538 ha colto in fragrante una motobarca intenta a pescare vongole a 350 metri circa dalla costa, in località Lido di Fermo.

Poiché la pesca delle vongole entro i 550 metri dalla costa è vietata dalle norme comunitarie di settore, in quanto quella porzione di mare è destinata al ripopolamento delle specie ittiche, il comandante è stato sanzionato con una multa di 4.000 euro. Inoltre la violazione accertata ha comportato il sequestro dell’attrezzo da pesca utilizzato per la cattura delle vongole e l’assegnazione dei previsti punti al titolo professionale ed alla licenza di pesca. Tale sistema, simile a quello previsto dal Codice della Strada, stabilisce che al raggiungimento di un certo numero di punti sulla licenza di pesca e sul titolo professionale dei marittimi, potranno essere sospesi per un certo periodo di tempo.

L’attività di contrasto alla pesca illegale, che rientra nel più ampio concetto di tutela dell’ambiente e di tutela delle risorse ittiche, proseguirà anche nei prossimi giorni.






Questo è un articolo pubblicato il 04-09-2015 alle 15:11 sul giornale del 05 settembre 2015 - 1595 letture

In questo articolo si parla di cronaca, Sudani Alice Scarpini, lido di fermo, articolo, guardia costiera di porto san giorgio, pesca illegale

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/anNI





logoEV
logoEV