x

SEI IN > VIVERE FERMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

S.Elpidio: nuova modalità educativa, il giardino come luogo di apprendimento e crescita

3' di lettura
1093
da Comune di Sant\'Elpidio a Mare
www.santelpidioamare.it

Più tempo passato dai bambini all’aperto e una nuova idea di giardino, inteso come luogo di apprendimento a tutti gli effetti: è questo il nuovo stile educativo adottato dall’Assessorato ai Servizi Sociali in relazione all’attività dei nidi.

La partecipazione del Comune al progetto “Città sostenibili ed amiche dei bambini e degli adolescenti” promosso dall’OMBUSDAM della Regione Marche, appena concluso, testimonia l’attenzione dell’Amministrazione Comunale verso le nuove generazioni anche in termini di impegno nel riqualificare gli spazi esterni che possano essere adeguati alle esigenze dei bambini e delle bambine.

Il percorso intrapreso dai nidi si è sviluppato nel corso di questo anno in maniera quasi naturale con un'alleanza tra i Servizi per la Prima Infanzia e il Centro Socio Educativo La Serra, gestito dalla cooperativa COOSS Marche, che ha messo a disposizione dei nidi le proprie competenze e le proprie braccia per realizzare due piccoli orti. I ragazzi del Centro insieme ai loro educatori e al loro agronomo hanno lavorato nei nidi per dissodare, piantare e concimare, mentre i bambini hanno accolto con entusiasmo l'attività e coinvolto i propri genitori e nonni. Il "frutto " spontaneo di tale esperienza è stata l'idea di organizzare una festa insieme, a chiusura dell'anno educativo dei nidi, presso lo splendido giardino de La Serra, dove grandi e piccoli hanno potuto incontrarsi, giocare e gustare insieme la cena.

In questo senso anche l’organizzazione del Centro Estivo per bambini da tre ai sei anni ha seguito lo stesso filo conduttore: i giardini dei due plessi scolastici di Castellano e Piane Tenna sede del Centri Estivi, con la collaborazione dell’Associazione Culturale “Les Friches” di Macerata si sono trasformati in spazi formativi ed educativi dove i bambini hanno potuto recuperare un rapporto più diretto con il gioco all’aperto,non necessariamente mediato da strutture preconfezionate ed in plastica e legato invece ad esperienze fisiche ed alla manipolazione diretta. Per allestire gli spazi esterni con materiale di riciclo si è chiesto aiuto ai genitori dei bambini e delle bambine, ai commercianti, al Centro Socio Educativo La Serra nell’ottica di un integrazione reale tra i vari servizi e tra i servizi ed i cittadini.

“Queste collaborazioni – commenta il Sindaco, Alessio Terrenzi - che ci si augura possano essere sempre più numerose, stanno dando corpo e gambe alla preziosa idea che i servizi sono di tutti i cittadini e che le energie e le risorse messe in comune si moltiplicano, si rinnovano, prendono nuove forme e possono disegnare nuovi orizzonti e prospettive, anche in una fase difficile come quella attuale”.

“Nel corso della bellissima festa finale – aggiunge l’Assessore ai Servizi Sociali Norberto Clementi – sono stati sotto gli occhi di tutti i frutti del gran lavoro portato avanti. E’ d’obbligo ringraziare tutti coloro che vi hanno lavorato: i coordinatori Clelia Ciccalè per i Nidi, Selene Bagalini per la Serra, Luca Franca per i Centri Estivi dei piccoli, Lorella Paniccià che coordina il servizio a livello comunale ed, ovviamente tutti gli educatori dei servizi ed i cuochi dei nidi il cui contributo è stato più che prezioso”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-08-2015 alle 16:47 sul giornale del 18 agosto 2015 - 1093 letture