x

SEI IN > VIVERE FERMO > SPORT
articolo

Calcio: serie D, attesa per la definizione dei gironi

2' di lettura
1385

di Cristina Carnevali
redazione@viverejesi.it


Ormai manca poco e si potrà conoscere la composizione della serie D, girone F, quello che interessa le nostre marchigiane, Jesina compresa.

Tutto dipende dai ripescaggi, la cui graduatoria definitiva è stata ufficializzata dalla LND per quel che concerne le squadre che potranno salire in serie D. Fino a due giorni fa erano in tutto 7 le squadre da ripescare, per i posti liberi lasciati da società scomparse, fallite o che non hanno effettuato l'iscrizione ai campionati.

I giochi sono sospesi finché non sarà definita la Lega Pro, che ad oggi conta 54 squadre ma che la Figc potrebbe far salire a 60, stesso numero che ha disputato i tre gironi nella passata stagione, ma per ora si contano 3 gironi a 18 squadre.

Posti liberi in serie D e spazio dunque ai ripescaggi, con la graduatoria finale a cui si attingerà che vede al terzo posto il Monticelli dall'eccellenza (società perdente gli spareggi e seconda della categoria), al quarto posto l'Olympia Agnonese. Più lontane il Castelfidardo e la Vis Pesaro retrocessa diretta, che pure avevano presentato domanda di ripescaggio e sono quindi andate in graduatoria.

A completare lo scenario si aggiunge il colpo di scena di ieri: la Lega ha infatti diramato un comunicato in cui si delibera l'esclusione di diverse società tra cui quella della Civitanovese per fallimento.
Saliti a 9 i posti vacanti, nel girone F sono queste le squadre certe: Alma Juventus Fano, Amiternina, Avezzano, Chieti, Città di Campobasso, Fermana, Folgore Veregra, Giulianova, Isernia, Jesina, Matelica, Recanatese, Sambenedettese, San Marino, San Nicolò, a cui si andrebbero ad aggiungere in base alla graduatoria Olympia Agnonese e Monticelli.

Non c'è spazio quindi per la Vis Pesaro ma potrebbe esserci per il Castelfidardo, sesto in graduatoria, il cui ripescaggio per le altre marchigiane potrebbe significare una trasferta a km quasi zero e andrebbe a riequilibrare il numero delle marchigiane nel girone.



Questo è un articolo pubblicato il 05-08-2015 alle 17:16 sul giornale del 06 agosto 2015 - 1385 letture