S.Elpidio a Mare: la Contesa del Secchio apre i festeggiamenti medievali, con entusiasmo e passione

Contesa del Secchio, Conferenza di presentazione 4' di lettura 23/06/2015 - Una conferenza stampa sui generis quella tenuta dalla Contesa del Secchio al completo e dall’Amministrazione Comunale per presentare il cartellone della manifestazioni medioevali 2015.

Un unicum di iniziative che si snodano tra i “grandi classici” - Città Medioevo e Contesa del Secchio” - e novità scintillanti, come l’11 e 23 luglio il Torneo degli Arcieri denominato “La Freccia nel Secchio” che corona la presenza in città del Gruppo Arcieri Contesa del Secchio ormai nati da due anni in seno all’Ente Contesa e capitanati da Roberto Mecozzi. Il torneo sarà il primo a svolgersi in notturna ed in due tornate, l’11 luglio la fase eliminatoria, il 23 al termine della cerimonia d’investitura dei priori, a finale a tre squadre che avranno superato il turno. Altra novità il 18 luglio la presentazione della città medioevo al “Diamante_Porta Expo per le Marche” dove i turisti e non solo potranno degustare prodotti tipici delle contrade storiche ed assistere alle spettacolazioni del Gruppo Storico Internazionale Sbandieratori e Musice dell’Ente Contesa simbolo della manifestazione che lo scorso 6 giugno hanno riscosso enorme successo all’Expo Milano 2015.

Si parte venerdì 26 giugno a Porto Sant’Elpidio, rotonda del lungomare centro, con la XVII edizione de “La festa e li Jochi”. La parola in apertura al Sindaco Alessio Terrenzi, che nel ringraziare della presenza tutti si sofferma sull’importanza del passaggio in Consiglio Comunale del riconoscimento delle Delegazioni Foranee, solo così è possibile unire la città nella manifestazione storica che la contraddistingue “la Contesa del Secchio”. “Auspico, come sta avvenendo – ha detto Terrenzi - la collaborazione di tutte le componenti per la riuscita delle manifestazioni 2015, solo dialogando è possibile trovare soluzioni idonee a tutti”. Segue il Consigliere Comunale di Partecipazione Democratica Roberto Viozzi, presente alla conferenza che dichiara: ”Il rinato clima di collaborazione è una grande soddisfazione per tutti noi di partecipazione democratica. I molteplici benefici che trarranno i cittadini e la città, come immagine e come coesione, saranno veramente un momento importante di crescita su cui puntare per la promozione culturale e turistica del territorio. Un ringraziamento va a tutti i volontari dell’Ente Contesa, delle Contrade Storiche e delle Delegazioni Foranee che si stanno adoperando per la riuscita delle manifestazioni storiche, che permettono la promozione della città, essi dimostrano l’attaccamento ed amore per Sant’Elpidio a Mare”.

Il presidente dell’Ente Contesa apre il suo intervento dichiarandosi soddisfatto per i progressi fatti in questo anno sul fronte ricomposizione dei tavoli di lavoro, ricordando a tutti che la presenza delle delegazioni all’interno dell’organizzazione della Contesa indicano chiaramente che la Contesa del secchio è l’unica organizzazione, seppur nella su complessità, a rappresentare l’intero territorio della città di Sant’Elpidio a Mare e questo dovrebbe essere motivo di orgoglio piuttosto che di discordia. Saluta con il buon auspicio di una proficua collaborazione il nuovo Consiglio Direttivo della Magnifica Contrada Santa Maria, capitanata dal neo eletto presidente Eleonora Valori e dal Priore Rossano Orsili, sentendosi soddisfatto del rientro della contrada in Consulta.

La presidente della S. Maria, da parte sua, garantisce che la contrada sarà propositiva e soprattutto intenderà mantenere un confronto tra le parti con il solo scopo di far crescere le manifestazioni storiche elpidiensi.

Intervengono anche le presidenti della Contrada Cavaliera Sant’Elpidio, Patrizia Lottini e della Nobile Contrada San Giovanni, Maide Bracciotti, auspicando la massima collaborazione per la buona riuscita delle manifestazioni, in particolare della Città Medioevo su cui si sta lavorando da tempo, è nell’interesse della città.

Le Delegazioni Foranee, da parte loro, colgono l’occasione per ribadire la loro soddisfazione per il riconoscimento avuto da parte del Consiglio Comunale, sono certe di poter far bene in questa Città Medioevo, vista l’esperienza acquisita lo scorso anno in un momento di particolare difficoltà. Ricordano inoltre che il volontariato non ha colori, non ha età e non ha territorio, è l’unico mezzo che una città come Sant’Elpidio ha per potersi far conoscere fuori dalle mura e per garantire l’aggregazione sociale.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-06-2015 alle 22:26 sul giornale del 24 giugno 2015 - 2606 letture

In questo articolo si parla di attualità, Sant'Elpidio a Mare, Comune di Sant'Elpidio a Mare, contesa del secchio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ak6j





logoEV
logoEV