S.Elpidio a Mare: feste eco-sostenibili. Cambio di rotta nella gestione dei rifiuti delle sagre

Rifiuti raccolta differenziata 2' di lettura 15/06/2015 - Anche le feste nel territorio dovranno svolgersi con l’obiettivo, d’ora in avanti, di contribuire ad innalzare la percentuale di raccolta differenziata dei rifiuti.

In questa direzione si sta muovendo l’Amministrazione Comunale che, in una recente deliberazione di giunta, ha inteso fornire un preciso atto di indirizzo affinché vengano tenuti comportamenti eco compatibili nella gestione delle manifestazioni ed eventi popolari. Non più rifiuti indifferenziati per il solo fatto che non si gestiscono gli scarti di casa propria, dunque, ma attenzione a riciclare anche durante feste e manifestazioni varie. “L’obiettivo è quello di arrivare ad avere rifiuti zero – fa presente, in merito, l’Assessore all’Ambiente Matteo Verdecchia - contenendo la produzione dei rifiuti in occasione di feste, manifestazioni, eventi i cui costi di smaltimento, va ricordato, comunque gravano sulla cittadinanza”.

Per arrivare a tale obiettivo l’Amministrazione Comunale ha intenzione di promuovere attività di sensibilizzazione caratterizzata dalla raccolta differenziata e smaltimento in modo differenziato, in occasione di manifestazioni di ogni genere che saranno proposte nel territorio. Secondo le linee guida del progetto “Feste eco sostenibili”, sarà obbligatorio – durante le varie manifestazioni ed eventi - effettuare correttamente la raccolta differenziata, allestire una zona adibita ad “isola ecologica” per agevolare un corretto conferimento dei rifiuti durante l’evento, raccogliere e conferire correttamente grassi ed oli vegetali usati per la eventuale preparazione di cibi, indicare un soggetto responsabile per la gestione dei rifiuti.

Per quest’anno si tratta di una sperimentazione dopo la quale, anche alla luce dell’esperienza vissuta, si trasformerà in un preciso regolamento in merito. Si dovranno utilizzare stoviglie, posate e bicchieri durevoli o compostabili eliminando quelle di plastica di tipo “usa e getta” con attenzione ad usare, per le bottiglie, quelle con vuoto a rendere eliminando l’acqua in Pet o in vetro a perdere. Oppure, si potranno utilizzare distributori di acqua. Si dovranno utilizzare prodotti ad imballo minimo così come si dovrà usare carta riciclata per tutti quei prodotti la cui materia prima sia carta da macero (tovaglioli, tovaglie, carta igienica ed asciuga mani). Gli organizzatori, infine, si dovranno anche occupare di fornire adeguata informazione, nel corso dell’evento, e pubblicizzazione affinché gli utenti tengano comportamenti corretti.

“Fino ad ora si è assistito ad un metodo molto promiscuo di conferimento dei rifiuti durante le tante feste che si svolgono nel territorio – aggiunge il Sindaco, Alessio Terrenzi – e riteniamo che sia giunta l’ora di cambiare. Serve una svolta e con il progetto “Feste Eco Sostenibili” intendiamo attuarla. So che questo richiederà un particolare impegno agli organizzatori delle iniziative ma se ognuno farà la sua parte sarà un sacrificio minimo per ottenere grandi vantaggi per tutta la collettività”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-06-2015 alle 22:21 sul giornale del 16 giugno 2015 - 2025 letture

In questo articolo si parla di feste, sagre, eco-sostenibilità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/akK6





logoEV
logoEV