Grottammare: Casa di Alice, salta a settembre l’udienza preliminare per una mancata convocazione

Casa di Alice Grottammare 1' di lettura 04/06/2015 - L’udienza del tribunale di Fermo che doveva decidere sul futuro della sesta operatrice coinvolta nella vicenda giudiziaria di Casa di Alice è stata rinviata. Il Gip avrebbe dovuto se rinviare a giudizio la donna su cui pendono accuse pesanti.

Il problema che ha portato al rinvio della udienza probabilmente per il 17 settembre è scaturito da una mancanza di notifica per l’udienza ai genitori di una delle ragazze coinvolte nei presunti maltrattamenti. Sembrerebbe che un errore ortografico sul nome della via degli interessati, abbia impedito il raggiungimento della lettera contenente l’informazione necessaria per la convocazione in Tribunale.

La mancata convocazione ha portato al rinvio dell’udienza lasciando sconcerto e rabbia nei genitori presenti in aula. Ricordiamo che in questo caso si tratta del secondo filone d’inchiesta delle indagini dei carabinieri su ciò che avveniva all’interno della struttura per disabili.

L’altro filone relativo agli altri cinque operatori accusati di maltrattamenti ha portato al processo di questi ultimi, previsto in seconda udienza per il 22 luglio, circa un anno dopo che il caso è divenuto noto non solo nel Piceno, ma anche a livello nazionale.


di Roberto Guidotti  
redazione@viveresanbenedetto.it





Questo è un articolo pubblicato il 04-06-2015 alle 21:48 sul giornale del 05 giugno 2015 - 1642 letture

In questo articolo si parla di cronaca, comune di San Bendetto del Tronto, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/akkT





logoEV
logoEV