Vivere Ambiente: raccolta differenziata, Fermo supera Ascoli

Raccolta differenziata, Vivere Ambiente 1' di lettura 17/04/2015 - L’Italia, spesso in ritardo rispetto ad altri paesi per le politiche ambientali, sa anche essere virtuosa. Sette Regioni hanno già raggiunto l'obiettivo del 50 per cento di riciclo previsto dall'Unione europea come obiettivo per il 2020.

Tra queste le Marche, che nel 2014 hanno raggiunto addirittura il 63,37 per cento di raccolta differenziata, incrementando di ben cinque punti percentuali la quantità di rifiuti riciclati rispetto all’anno precedente. Nel 2014 i comuni che hanno superato l’obiettivo del 65 per cento sono stati 123, contro i 102 del 2013.

La provincia di Fermo ha superato quella di Ascoli Piceno per quanto riguarda i comuni che hanno raggiunto gli obiettivi minimi di raccolta differenziata previsti dalla normativa nazionale: diciassette nella provincia di Fermo e sette in quella di Ascoli Piceno.

I 123 comuni marchigiani virtuosi saranno premiati, come stabilito dalla Regione Marche, pagando in forma ridotta il tributo speciale per lo smaltimento in discarica dei rifiuti, mentre a quelli che non hanno superato la soglia del 65 per cento di raccolta differenziata verrà applicata l’addizionale del 20 per cento.

Le buone notizie arrivano anche dalla produzione pro capite di rifiuti urbani, nel 2014 è infatti diminuita di 3 chili rispetto all’anno precedente, passando da 491 chilogrammi per abitante a 488.








Questo è un articolo pubblicato il 17-04-2015 alle 23:11 sul giornale del 18 aprile 2015 - 1233 letture

In questo articolo si parla di ambiente, attualità, natura, rifiuti, fermo, ascoli piceno, riciclo, lorenzo brenna, vivere ambiente, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aieB

Leggi gli altri articoli della rubrica Vivere Ambiente





logoEV
logoEV