Gestione integrata dei rifiuti. Insediata l'Assemblea Territoriale d'Ambito

 riciclo, raccolta differenziata 2' di lettura 16/04/2015 - Nei giorni scorsi si è formalmente insediata l’Assemblea Territoriale d'Ambito (ATA) dell’Ambito Territoriale Ottimale ATO 4 – Fermo presieduta dal Presidente della Provincia. Il Presidente Fabrizio Cesetti, dopo l’interruzione della procedura di costituzione dell’organismo determinata dai ricorsi presentati da alcuni Comuni, ha nuovamente convocato i Sindaci della Provincia di Fermo, per la sottoscrizione della convenzione.

All’Assemblea, presente anche il consigliere delegato all’ambiente Stefano Pompozzi hanno partecipato quasi tutti i Comuni della Provincia che hanno prima insediato l’Assemblea e poi hanno sottoscritto la convezione. A breve il testo, già approvato nei rispettivi consigli comunali, verrà sottoscritto anche dai Comuni non presenti all’incontro.

Come prevede la legge regionale n. 24 del 12.10.2009, l’ATA regola l’organizzazione, l’affidamento e il controllo del servizio di gestione integrata dei rifiuti e la loro attribuzione, alla quale partecipano obbligatoriamente i Comuni e la Provincia.

Secondo la disciplina regionale, la costituzione dell’ATA – che è dotata di personalità giuridica di diritto pubblico e di autonomia gestionale, amministrativa e di bilancio - è finalizzata ad assicurare l’esercizio in forma integrata delle funzioni comunali in tema di gestione dei rifiuti ed in particolare:
l’unità di governo del servizio nell’ATO separando le funzioni di governo da quelle di gestione del servizio;
il superamento della frammentazione delle gestioni attraverso l’affidamento del servizio di gestione integrata dei rifiuti a livello di ATO;
la gestione del servizio di gestione integrata dei rifiuti secondo criteri di efficienza, efficacia, economicità, trasparenza e sostenibilità ambientale;
il miglioramento, la qualificazione e la razionalizzazione dei servizi secondo livelli e standards di qualità omogenei ed adeguati alle esigenze degli utenti;
la garanzia della tutela degli utenti e della loro partecipazione alle scelte fondamentali di regolazione;
la garanzia di condizioni e modalità di accesso ai servizi eque, non discriminatorie e rispondenti alle esigenze delle diverse categorie di utenti;
il raggiungimento di un regime tariffario dei servizi uniforme ed equilibrato all’interno dell’ATO;
il raggiungimento di un’efficace, efficiente ed economica gestione integrata dei rifiuti, anche attraverso la stipula di intese, di convenzioni e di accordi con i soggetti pubblici e privati.

L’ATA è presieduta dal Presidente della Provincia ed ai componenti non spetta alcun compenso.
Nella stessa seduta è stato anche deciso di procedere successivamente alla costituzione di un Comitato di coordinamento consultivo per coadiuvare il Presidente nell’esercizio delle sue funzioni.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-04-2015 alle 22:53 sul giornale del 17 aprile 2015 - 1025 letture

In questo articolo si parla di rifiuti, politica, fermo, provincia di fermo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aibn





logoEV
logoEV