Raptus di follia in centro. 'Evitiamo atteggiamenti xenofobi'

polizia, arresto 1' di lettura 12/04/2015 - Sabato mattina un nigeriano di 30 anni ha seminato il terrore in via Conventati, dove in preda ad un raptus di follia ha distrutto le vetrine di cinque negozi e danneggiato sedici auto con un palo di ferro.

Sul posto erano immediatamente intervenuti polizia e carabinieri, i quali hanno dapprima bloccato la mina vagante, per poi consegnarla nelle mani del personale dell'ospedale Murri di Fermo. Ora l'uomo è ricoverato nel reparto di psichiatria e attende di essere interrogato. Al momento deve rispondere dei reati di danneggiamento aggravato e porto abusivo di oggetti atti ad offendere, tuttavia, se qualcuno dovesse sporgere denuncia potrebbe anche essere accusato per aggressione.

L'uomo si trova in Italia grazie al servizio di accoglienza dei richiedenti asilo del progetto Sprar gestito dalla Coop. Nuova Ricerca Agenzia Res di Fermo. La Cooperativa, che offre servizi di alta professionalità, intende andare a fondo nella questione ed evitare che episodi simili possano verificarsi ancora. Tuttavia invita i cittadini a non adottare atteggiamenti xenofobi e razzisti.


da Arianna Baccani
redazione@viverefermo.it





Questo è un articolo pubblicato il 12-04-2015 alle 23:17 sul giornale del 13 aprile 2015 - 1279 letture

In questo articolo si parla di cronaca, fermo, nigeriano, raptus, articolo, Arianna Baccani, polizia, rissa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ahXQ





logoEV
logoEV