Quattro scosse di terremoto in 3 ore sui Sibillini

terremoto Sibillini 1' di lettura 08/04/2015 - Varie scosse di terremoto hanno colpito i Monti Sibillini nella giornata di mercoledì 8 aprile.

In realtà lo sciame sismico si è fatto sentire anche nella giornata di martedì (7 aprile) con un lieve episodio di magnitudo 2.1 alle 17 e 21. Poi la terra è tornata a tremare alle 8 e 55 del mattino seguente, con una magnitudo di 2.4. L'evento più intenso (3.4 magnitudo) è stato però registrato dall'INGV alle 16 e 22, seguito poi da altre tre scosse alle 16 e 31, 17 e 44 e 19 e 26 rispettivamente di magnitudo 2.4, 2.3 e 2. Insomma quattro scosse in tre ore precedute da altre due tra mattino e giorno precedente, tutte avvenute ad una profondità tra i 7,8 ed i 9 km.

L'epicentro del terremoto è stato registrato sui Sibillini abruzzesi, ma i comuni più vicini sono quelli fermani ed ascolani di Montefortino, Montegallo e Montemonaco. Le scosse sono state però avvertite anche a Bolognola, Sarnano, Ussita, Visso, Acquacanina, Castelsantangelo sul Nera, Fiastra, Amandola, Comunanza e Acquasanta Terme.

L'ultimo episodio tellurico segnalato nella zona prima di questi descritti risale solo a lunedì 6 aprile (leggi l'articolo).






Questo è un articolo pubblicato il 08-04-2015 alle 19:39 sul giornale del 09 aprile 2015 - 1073 letture

In questo articolo si parla di cronaca, terremoto, epicentro, sarnano, sibillini, Riccardo Antonelli, articolo e piace a arianna04

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ahNq