Dragaggio: ottenute le risorse per i porti di Fano e Porto San Giorgio

Porto di Fano 1' di lettura 31/03/2015 - A seguito della riunione del Tavolo Regionale Permanente dedicato al dragaggio e manutenzione dei porti delle Marche del 24 marzo, presenti le organizzazioni sindacali di Cgil Cisl Uil e di categoria – settore pesca – oltreché le associazioni imprenditoriali del settore ed i Sindaci Marchigiani interessati.

L’Assessorato competente ha lavorato affinché venissero riservate risorse in assestamento di bilancio che dovrebbero essere sufficienti a garantire i lavori nei cinque porti di competenza della Regione e che verranno ripartite ai Comuni interessati con criteri che tengono conto delle dimensioni delle aree portuali. I porti di Fano e Porto San Giorgio potranno così a brevissimo termine realizzare i lavori utili alla sistemazione dei fondali.

Il tavolo, inoltre, si è soffermato sulla progettualità che può portare a soluzioni permanenti nel tempo. Questa deve vedere il coinvolgimento della Autorità portuale di Ancona oltre che del Ministero dell’Economia e delle Finanze.


da Dipartimento Sicurezza Cgil Cisl Uil di Ascoli Piceno





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-03-2015 alle 12:07 sul giornale del 01 aprile 2015 - 627 letture

In questo articolo si parla di attualità, Comune di San Benedetto del Tronto, Dipartimento di sicurezza Cgil Cisl Uil di Ascoli Piceno, porto di san benedetto del tronto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ahtE





logoEV
logoEV