DC: 'Le dimissioni della Brambatti necessarie. Ora voltiamo pagina'

Nella Brambatti sindaco di Fermo 2' di lettura 05/02/2015 - "All’esito di un percorso, a tacer d’altro, molto sofferto, il Sindaco Nella Brambatti di recente ha presentato le proprie dimissioni prendendo atto che è venuta meno quella maggioranza che nel 2011 era stata eletta dai cittadini fermani per governare la città".

"Ricordiamo che nel 2011 - dichiara Democrazia Cristiana - i cittadini avevano consegnato la città nelle mani del centrosinistra confidando fiduciosi in un progetto che aveva nelle intenzioni come cardini principali il rinnovamento e lo svecchiamento della azione amministrativa con la soluzione dei problemi individuati dalla cittadinanza come prioritari e meritevoli di risposta.

Nel corso di quasi 4 anni di amministrazione di centrosinistra i problemi, comunemente sentiti, anziché essere risolti si sono visti accumulare a fronte di una azione amministrativa che si è incartata su se stessa alla ricerca di continui equilibri, fatti di continui annunci accompagnati da altrettanti rimpasti con relativi cambiamenti di vicesindaci e di assessori comunali.

Al di là delle colpe, che non vengono affatto attribuite in via esclusiva al sindaco, nessuno può seriamente sostenere che l’azione amministrativa portata avanti in questi anni e soprattutto negli ultimi due anni sia rispondente alle aspettative della cittadinanza. E’ un dato oggettivo e indiscutibile.

Non può essere messo in dubbio da nessuno, basta fare un giro per la città e basti pensare che ad oggi nessun fermano è in grado di dare un giudizio positivo sulla azione della amministrazione Brambatti. Al di là delle colpe è ora di voltare pagina. Lo hanno capito tutti. Lo hanno capito i fermani, lo hanno capito tutte le forze politiche cittadine, lo ha capito anche il PD che è l’azionista di maggioranza di questa amministrazione.

La Democrazia Cristiana, che in ogni caso sarà presente con una propria lista e un proprio candidato sindaco alle prossime elezioni amministrative (del 2015? Del 2016?), chiede al Sindaco Nella Brambatti un gesto di coraggio affinché confermi sin da ora – non solo al Prefetto ma prima di tutto ai cittadini ai quali si deve rispetto - la irrevocabilità delle proprie dimissioni e consenta l’apertura sin da ora di una nuova fase di speranza per la città. Basta giochetti, basta fare melina. Tergiversare o, peggio, revocare le dimissioni non farebbe onore a quella donna tutta di un pezzo che conoscono i cittadini e, al di là di ogni giudizio, stimano dal punto di vista umano".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-02-2015 alle 15:44 sul giornale del 06 febbraio 2015 - 1039 letture

In questo articolo si parla di politica, democrazia cristiana, dimissioni, Nella Brambatti sindaco Fermo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aeYt





logoEV
logoEV