II cuore delle donne batte a Fermo: ecco il progetto per la prevenzione delle malattie cardiovascolari

2' di lettura 23/10/2014 - Terzo appuntamento, dopo Ancona e Pesaro, con il progetto sulla diagnosi e prevenzione delle malattie cardiovascolari nelle donne, promosso dalla Commissione regionale Pari Opportunità con il patrocinio dell'Assemblea legislativa delle Marche.

Dopo Ancona e Pesaro, l'iniziativa ha fatto tappa a Fermo dove si è svolto un convegno che è stata l'occasione per approfondire i temi legati alla “salute di genere” e in particolare alla prevenzione delle cardiopatie nelle donne.

“Il problema delle malattie cardiovascolari femminili - ha sottolineato la vicepresidente del Consiglio regionale, Rosalba Ortenzi in apertura dei lavori – viene spesso sottovalutato, mentre invece merita un'attenzione particolare. Per questo ringrazio la Commissione regionale Pari Opportunità per aver realizzato questo progetto che affronta il tema prevenzione delle cardiopatie nelle donne in modo approfondito e completo”.

Nel corso del seminario, ieri pomeriggio nella sala Montalcini del complesso Sagrini, sono state presentate le “Linee guida 2014 per la prevenzione delle malattie cardiovascolari nelle donne”. Un opuscolo - realizzato dalla Commissione regionale Pari Opportunità in collaborazione con l'Asur e l'assessorato regionale alla Salute – curato dallo specialista cardiologo Roberto Mocchegiani che nel corso dell'evento ne ha illustrato i contenuti. Le linee guida, in particolare, sono indirizzate al sesso femminile e sono finalizzate alla divulgazione delle conoscenze scientifiche sui principali fattori di rischio cardiovascolari nelle donne per prevenire l'insorgenza delle malattie cardiovascolari nel sesso femminile. “Le malattie cardiovascolari e l'ictus – ha spiegato Mocchegiani – non colpiscono solamente gli uomini, ma rappresentano la principale causa di morte delle donne in tutto il mondo, più degli uomini, e presentano caratteristiche cliniche e fisiopatologiche diverse dal sesso maschile”.

Durante il convegno si è parlato in modo approfondito di gravidanza e cardiopatie, del rischio cardiovascolare nella contraccezione e in menopausa, delle complicanze cardiovascolari nel sesso femminile legate al diabete mellito, dell'ipertensione e delle coronaropatie nelle donne. Hanno introdotto e moderato l'evento la vice presidente della Commissione regionale PO, Licia Canigola, e la commissaria Bianca Maria Brillantini. All'iniziativa hanno partecipato anche l'assessore allo Sport del Comune di Fermo, Franco Menicali, l'assessore provinciale alle Pari Opportunità, Ezio Donzelli, il presidente dell'ordine dei Medici della Provincia di Fermo, Anna Maria Calcagni, e in rappresentanza dell'Asur il dottor Licio Livini. (C.C.)






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-10-2014 alle 22:48 sul giornale del 24 ottobre 2014 - 1111 letture

In questo articolo si parla di attualità, fermo, prevenzione, malattie cardiovascolari

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aawd





logoEV
logoEV