Cgil, Cisl e Uil sul suicidio dell'imprenditore Ciferri: 'Un'altra vittima dei tempi cupi'

Cgil Cisl Uil 1' di lettura 21/10/2014 - Abbiamo appreso con sgomento la notizia del suicidi o dell'imprenditore fermano Gianluca Ciferri avvenuta all'interno del carcere di Ascoli Piceno. Esprimiamo tutta la nostra solidarietà alla famigli a ed ai parenti di un'altra vittima dei tempi cupi che stiamo attraversando.

Alla tragedia si aggiunge un'ennesima tragedia. Le vittime lanciano un messaggio a tutti noi. Dobbiamo recuperare noi stessi, l'umanità nei rappo rti interpersonali e nel mondo del lavoro. Battere la competizione a tutti i costi, degli uni contro gli altri, e recuperare il rispetto per noi stessi e per gli altri che ci sono intorno. Battere il clima di solitudine che sta travolgendo ogni cosa, compresa la volontà di riscattarci dai nostri errori.

Fermiamoci a riflettere per cambiare davvero e ricostruire un sistema dove uomini e donne tornino protagonisti e non vittime di un sistema che abbatte vite umane e la prospettiva di un futuro mi gliore del passato e del presente.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-10-2014 alle 01:38 sul giornale del 21 ottobre 2014 - 944 letture

In questo articolo si parla di attualità, cgil, cisl, uil

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aal5





logoEV
logoEV