Promozione del Made in Italy a Malta grazie al Fermano

3' di lettura 21/09/2014 - Le acrobazie delle Aeronautiche Militari di 5 Paesi, fra cui ovviamente le Frecce Tricolori italiane, suggelleranno gli incontri commerciali, turistici, istituzionali, economici e i btob che si terranno dal 25 al 29 settembre prossimi a Malta, al “Villaggio Italia”, spazio espositivo che verrà allestito all’interno dell’aeroporto maltese per un evento che vede insieme Sif srl, la società di servizi di Confindustria Fermo e Ascom Industria per promuovere le eccellenze “made in Fermano” ”nel campo dell’agroalimentare, della calzatura e dei cappelli e per favorire l’avvio di nuove relazioni economiche e di business con buyer stranieri.

“Questa iniziativa si inserisce nell’ambito delle attività di promozione all’estero delle nostre aziende - ha dichiarato Gaetano Ascenzi, vice Presidente di Confindustria Fermo e Presidente del Sif - e rappresenta il culmine di rapporti già avviati con buyer americani, inglesi, russi e mediorientali. Vorremmo con questo evento sondare ed esplorare mercati diversi da quelli tradizionali e da quello interno, attraverso una felice equivalenza Frecce Tricolori=Made in Italy, proprio perché le pattuglie acrobatiche italiane oltre ad essere un orgoglio sono anche ambasciatrici del nostro Paese”.

“Si tratta di un evento unico e di grande importanza perché accenderà i riflettori sulle aziende del nostro territorio – ha aggiunto Cesare Rossi, Presidente di Ascom Industria – basti pensare che le nostre produzioni saranno conosciute dai rappresentanti di 15 Camere di Commercio estere avendo così una notevole cassa di risonanza. I piloti delle Frecce Tricolori italiane indosseranno magliette e calzature del nostro distretto. Le Frecce Tricolori torneranno poi il prossimo anno all’aviosuperficie di Montegiorgio”. “Puntando sull’internazionalizzazione non c’è miglior biglietto da visita per le nostre eccellenze di questo evento in una realtà molto strategica dal punto di vista economico come Malta -– ha affermato Graziano Di Battista, Presidente della Camera di Commercio di Fermo -– i mercati diversi dal nostro sono innamorati del made in Italy e questa iniziativa , che come Camera di Commercio sosteniamo fortemente, rappresenta un’occasione propizia per poter presentare l’offerta del nostro territorio”.

Le aziende che parteciperanno alla missione maltese sono: la Maroni di Pedaso (agroalimentare), Axis di Montappone (Cappelli); Vecchi di Di Chiara Fiorangela di Montappone (cappelli), Calimar di Massa Fermana (cappelli), Gallucci di Monte Urano (calzature), Scolaro di Monte Urano (calzature). Gli imprenditori ed il personale operativo presente nello stand di Confindustria Fermo rappresenteranno l'intero sistema delle aziende essendo rappresentate Presidenze di Sezione e Consulte Regionali dell'abbigliamento e del terziario. Solo dall'Italia sono previste 8 mila presenze ma si attendono ospiti da tutta Europa per una manifestazione che fa da preludio alla nomina di Malta a Capitale Europea della Cultura per il 2015. All’evento sarà presente anche il sottosegretario al Ministero degli Esteri Gioacchino Alfano, mentre i btob saranno organizzati direttamente dall’Ambasciata d’Italia a Malta.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-09-2014 alle 19:17 sul giornale del 22 settembre 2014 - 1647 letture

In questo articolo si parla di attualità, confindustria fermo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/92C