Giornata Mondiale sui cambiamenti climatici: anche a Porto Sant’Elpidio una marcia per informare

clima 3' di lettura 19/09/2014 - La Marcia Globale per il Clima sarà la più grande mobilitazione mondiale sul clima di sempre. Saranno proprio i cittadini a far vivere questo evento con manifestazioni, flash-mob, azioni dimostrative e tutte le idee creative che possano portare le persone per le strade di tutto il mondo il 21 settembre, con un unico messaggio comune ai nostri governi: favorire l’energia pulita! Evitare la crisi climatica, “mantenendo il surriscaldamento globale sotto i due gradi centigradi, puntando all'obiettivo del 100% di energia pulita e rinnovabile, dal solare all'eolico”.

Domenica 21 settembre, in occasione della Giornata Mondiale sui Cambiamenti Climatici, Il Comune di Porto Sant’Elpidio in collaborazione con C.E.A. La Marina Ecoidee e Legambiente Circolo di Porto Sant’Elpidio hanno organizzato “La marcia per il clima”. Tale iniziativa, prevede il ritrovo alle ore 8.45 alla Torre dell'orologio dove si incontreranno i ciclisti del 38° Cliclo-pellegrinaggio Porto Sant'Elpidio-Loreto, Memorial trofeo "Lamberto Smerilli", con la consegna simbolica di un "testimone" che sarà trasportato fino a Loreto e dato al Vescovo della città: anche i ciclisti quella mattina, pedalando, sosterranno l'iniziativa a favore dell'ambiente.

Dopo i saluti col gruppo ciclistico ci si recherà in Piazza Garibaldi, dove ad ogni partecipante che vorrà, verrà disegnato un cuore verde sul viso. La partenza per la marcia è fissata alle ore 9.30.
Il percorso è breve: via IV Novembre, via Principe Umberto, sottopasso ferroviario; un breve tratto del lungomare centro sud e La Piccola. Qui Porto Sant'Elpidio chiamerà New York inviando una foto dei partecipanti, all'Onu dove sarà mostrata, insieme a quelle degli altri eventi nel mondo, ai capi di Stato riuniti per il Climat Summit 2014. Tornando a La Piccola due metetereologi: Massimiliano Squadroni e Pierluigi Gioia faranno un breve excursus sui cambiamenti climatici e parleranno della situazione attuale.

"Fino a poco tempo fa conversare sul "tempo" era un modo per dire che si parlava del più e del meno – spiega l’Assessore all’ambiente Annalinda Pasquali - Oggi, invece, il "tempo" è divenuto argomento di stringente attualità, poichè condiziona fortemente le attività economiche del settore primario e del turismo e, soprattutto, mette a repentaglio infrastrutture pubbliche e strutture private. Le ripetute mareggiate che hanno flagellato tutte le coste, non solo italiane, ne sono un esempio. Oltre ai cicli climatici che dipendono dalla natura, occorre avere coscienza delle conseguenze provocate dalle azioni umane e durante la giornata del 21 intendiamo unire la voce dei cittadini di Porto Sant'Elpidio a quella di tutti coloro che credono nella necessità di un impegno più ampio da parte dei governi di tutti gli stati del mondo, che favorisca il benessere collettivo.

Al riguardo l'amministrazione comunale di Porto Sant'Elpidio ricerca e partecipa a bandi con finanziamento per l'uso di energie alternative; favorisce l'efficientamento energetico degli edifici pubblici, a partire dalle scuole cittadine con l'istallazione del solare; l'utilizza la tecnologia LED nella nuova illuminazione del lungomare centro, ha rivisto l'orario di accensione del riscaldamento degli uffici pubblici”.

Chi vuole partecipare all'evento può anche iscriversi in internet su Avaaz.org, oltre a firmare la petizione che a tutt'oggi conta più di 1800.000 sottoscrittori.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-09-2014 alle 20:16 sul giornale del 20 settembre 2014 - 1473 letture

In questo articolo si parla di attualità, porto sant'Elpidio, Comune di Porto Sant'Elpidio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/9Zc





logoEV
logoEV