Potenza Picena: colti mentre rubano rame, arrestato un fermano e denunciato il complice a piede libero

1' di lettura 14/09/2014 - Due malviventi intenti a rubare più di un quintale di rame sono stati fermati dai carabinieri di Civitanova. A segnalare il fatto all'Arma, un cittadino che ha visto arrivare l'auto dei ladri, una Opel Vectra, e ha notato movimenti sospetti all'interno di un capannone industriale.

È successo sabato 13 intorno alle 13:30, lungo la strada Regina di Potenza Picena. Quando i carabinieri arrivano presso il luogo menzionato, dapprima bloccano l'auto con cui la refurtiva sarebbe stata trasportata via, poi si introducono nello stabile e colgono i due ladri a trafficare con cesoie e fili di rame: ne avevano già raccolti 150 Kg e ne stavano accumulando dell'altro.

Il blitz ha colto di sorpresa i due che si sono messi in fuga: i militari ne fermano uno, mentre l'altro rimane ancora a piede libero. Il ladro fermato è stato poi identificato: D.T., romeno, vive a Recanati, ma risulta residente a Francavilla d'Ete (Fermo). Il 52enne è stato denunciato per furto aggravato in concorso.

Il complice è stato anch'esso identificato e denunciato a piede libero: L.F. è di Potenza Picena (si è risaliti al suo nome dalla targa dell'auto abbandonata) e ha le ore contate.

La Opel Vectra ed il materiale di scasso sono stati sequestrati e il rame che stava per essere rubato restituito al legittimo proprietario.


di Arianna Baccani
redazione@viverecivitanova.it





Questo è un articolo pubblicato il 14-09-2014 alle 14:46 sul giornale del 15 settembre 2014 - 859 letture

In questo articolo si parla di cronaca, furto, potenza picena, blitz, rame, ladro di rame, articolo, Arianna Baccani

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/9Id





logoEV
logoEV