Campofilone: torna la “Festa analcolica” con sport e musica

Sport generico 2' di lettura 16/07/2014 - Un mix di sport e musica per lanciare un forte messaggio di promozione della salute e prevenzione dei problemi alcol correlati, attraverso comportamenti e stili di vita sani.

Torna sabato 19 luglio a Campofilone la VI edizione della “Festa analcolica”, con lo slogan “Lascia a piedi l’alcol. Bevi analcolico e vai”, promossa da Arcat Marche (associazione regionale dei Club alcologici territoriali metodo Hudolin) insieme all’associazione nazionale Aicat, con la collaborazione del Comune e della Pro loco di Campofilone e il sostegno del CSV Marche (Centro servizi per il volontariato).

L’iniziativa prenderà il via nel pomeriggio con la “5^ Gara podistica della sobrietà”, organizzata in collaborazione con il Gruppo podistico Avis Spinetoli Pagliare (regolamento e iscrizioni nella sezione Gruppo podistico del sito www.avisspinetolipagliare.org). Il ritrovo dei partecipanti è previsto alle ore 17 in corso Marconi, a Campofilone. Alle 17,45 è fissata la partenza di esordienti, ragazzi e cadetti (percorso di 800 mt), a seguire alle 18,30 la gara agonistica (13 km) e alle 18,35 la ludico motoria (percorso di 13 e 3km), con numerosi partecipanti e premiazioni finali alle 20.

Non solo lo sport, ma anche la musica animerà quest’edizione della “Festa analcolica”, con l’esibizione della “Turnover live music band”, quartetto marchigiano che propone rock anni ‘70/’80 e musica leggera. Dalle 19 funzioneranno stand gastronomici per gustare piatti locali e cocktail, naturalmente analcolici, all’insegna della sobrietà.

L’associazione Arcat Marche coordina e promuove le attività dei Cat (Club alcologici territoriali) – 15 quelli attivi nella regione – che sono il cardine del metodo Hudolin, un modello di approccio ai problemi alcolcorrelati e complessi, ideato e applicato dal Prof. Vladimir Hudolin, psichiatra consulente dell’Oms sull’alcolismo e le altre dipendenze. Nei Cat si sperimenta, in un clima di amicizia e condivisione, un percorso di miglioramento della qualità di vita di persone e famiglie in difficoltà a causa dei problemi alcolcorrelati, offrendo l’opportunità di un cammino di sobrietà e salute. I Club, come comunità di cittadini solidali, sono nodi fondamentali delle reti e dei servizi locali di protezione e promozione della salute. Per maggiori info: www.aicat.net






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-07-2014 alle 18:03 sul giornale del 17 luglio 2014 - 851 letture

In questo articolo si parla di attualità, csv marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/7jX





logoEV
logoEV
logoEV