Coldiretti Ascoli Fermo: 'Fondi europei vadano ad agricoltori piceni, stop soldi a casta'

coldiretti generica 2' di lettura 26/04/2014 - I fondi comunitari devono essere utilizzati per creare ricchezza sul territorio piceno, evitando che vadano alla solita casta di intoccabili che comprende banche, assicurazioni e altri soggetti non agricoli. E’ il messaggio lanciato nel corso del convegno promosso a Ripatransone dalla Coldiretti Ascoli Fermo, in occasione della festa cittadina.

Un centinaio gli imprenditori agricoli del territorio presenti nella sala consiliare del Comune ripano per ascoltare le novità della Politica agricola comune, che si stima dovrebbe portare nel territorio provinciale circa 150 milioni di euro.

Occorre dire basta alle rendite di una casta di intoccabili che non vive certo di agricoltura e destinare le risorse agli agricoltori veri, poiché è in questo modo che sarà possibile creare sviluppo e rilanciare l’economia dell’intero territorio – ha affermato il presidente di zona della Coldiretti, Ennio Grisostomi -. Il Ministro delle Politiche Agricole, Maurizio Martina, ha condiviso le richieste di Coldiretti e ci auguriamo dunque che con la nuova programmazione si sia una reale svolta rispetto al passato”.

Ma nell’attuazione della politica agricola comune si dovrà anche pensare a rendere disponibili risorse per consentire margini di manovra adeguati ad affrontare situazioni particolari di crisi che si ripetono ciclicamente” ha sottolineato il responsabile nazionale dello sviluppo rurale per Coldiretti, Stefano Leporati, in riferimento alla definizione dei settori che potranno beneficare di un sostegno specifico, rivestendo particolare importanza per ragioni economiche, sociali o ambientali e trovandosi in difficoltà.

I lavori sono stati aperti dal direttore della Coldiretti Ascoli Fermo, Leandro Grazioli, e dal sindaco di Ripatransone, Remo Bruni, con la partecipazione anche dell’assessore comunale alle Attività produttive, Roberto Pasquali, e del funzionario del servizio agricoltura della Regione Marche, Roberto Gatto.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-04-2014 alle 13:45 sul giornale del 28 aprile 2014 - 1068 letture

In questo articolo si parla di attualità, coldiretti, coldiretti marche, coldiretti, teramo, ordine del giorno,

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/28t