“Costruire in terra cruda”, la presentazione a cura di Michela Achilli

1' di lettura 23/04/2014 - Momento di approfondimento nell’ambito della mostra allestita negli spazi di Villa Vitali a Fermo. Sabato 26 aprile alle ore 17 la dottoressa Michela Achilli curerà la presentazione di “Costruire in terra cruda”.

La mostra, inaugurata lo scorso 13 aprile, rimarrà aperta fino all’11 maggio. “Andando per case di terra. Luoghi, persone e storie del Fermano”, rappresenta un viaggio nel passato che rivive nelle fotografie di Romano Folicaldi, testimonianza concreta delle oltre cinquanta case di terra che ancora resistono nel Fermano. La mostra, curata da Carlo Verducci e Giocondo Rongoni, per la parte relativa ai testi e da Francesca Folicaldi, costituisce un progetto importante realizzato in sinergia tra istituzioni, associazioni e mondo della scuola.

Il fenomeno delle case di terra è proprio dell’area medio – collinare del Fermano. Secondo il catasto napoleonico del 1812, il 40 per cento delle case di terra era a Montegranaro, quasi il 40% a Sant’Elpidio a Mare e oltre il 20% a Fermo. Sono 54 le case di terra censite che ricostruiscono una civiltà antica ma sempre attuale. Cinque delle case sono tutt’ora abitate e ad Alteta di Monte Giorgio una è stata acquistata da una famiglia inglese.

La mostra resterà aperta dal 14 aprile all’11 maggio 2014, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12,30 e nei pomeriggi di lunedì, mercoledì e venerdì dalle 15 e 30 alle 18 e 30. Il sabato apertura dalle 15 e 30 alle 18 e la domenica e i festivi dalle 15 e 30 alle 19 e 30.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-04-2014 alle 17:30 sul giornale del 24 aprile 2014 - 1424 letture

In questo articolo si parla di attualità, fermo, Comune di Fermo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/22A